MMO.it

world of warcraft classic

World of Warcraft Classic: la closed beta sta per finire, annunciato l’ultimo stress test

World of Warcraft Classic: la closed beta sta per finire, annunciato l’ultimo stress test

La closed beta di World of Warcraft Classic si concluderà il prossimo 12 luglio. Questo è quanto ha annunciato sul forum ufficiale il community manager Kaivax, dichiarando che ci sarà un evento in-game a chiudere la beta. Il team di sviluppo prevede di risolvere oltre 17000 bug segnalati dai giocatori nelle ultime sette settimane di testing. “I vostri sforzi hanno contribuito direttamente a rendere WoW Classic un’esperienza migliore per tutti”, aggiunge Kaivax. “Internamente, stiamo lavorando alle correzioni dei sopraccitati bug, testando le zone di alto livello come Eastern Plaguelands e facendo i nostri test sui raid. Faremo in modo che Ragnaros e Onyxia siano pronti per il lancio”. L’ultimo stress test prima del lancio si terrà il…

World of Warcraft Classic avrà i server regionali, ma non quelli italiani

World of Warcraft Classic  avrà i server regionali, ma non quelli italiani

Blizzard aveva recentemente lasciato intendere che World of Warcraft Classic non avrebbe avuto i server divisi in base alle nazionalità: una scelta strana e retrograda persino per chi cerca l’esperienza originale del WoW delle origini. Oggi giunge la notizia che in realtà i reami nazionali esisteranno: vi saranno server inglesi, russi, tedeschi e francesi. Purtroppo manca l’Italia: come vi abbiamo già riportato, infatti, il client di WoW Classic non sarà tradotto nella nostra lingua. La scelta di Blizzard arriva a seguito di una contestazione abbastanza pesante da parte dei giocatori, che si era scatenata dopo che era emersa l’esistenza dei soli reami russi e inglesi. Potete leggere di più su questa storia sui forum ufficiali. Ricordiamo infine…

World of Warcraft: Classic non distinguerà i server in base alla lingua

World of Warcraft: Classic non distinguerà i server in base alla lingua

Su World of Warcraft Classic non ci sarà alcuna distinzione linguistica tra server. Neppure per quelle lingue nelle quali il gioco è stato tradotto. La strana scelta di Blizzard è un passo indietro perfino rispetto all’originale WoW del 2004, che invece distingueva server tedeschi, francesi, inglesi e spagnoli (quelli italiani non c’erano ancora, e il gioco non era tradotto nella nostra lingua). Tutta Europa quindi si troverà a dover scegliere un server un po’ a caso, in base a come la sua community avrà deciso di distribuirsi – non dissimilmente a quanto avvenne per noi italiani con la scelta informale di Crushridge e Hakkar, presi d’assalto dai nostri compatrioti ma che sulla carta erano reami inglesi. I server di…

World of Warcraft: nuovo equipaggiamento Bentico e novità sul Classic

World of Warcraft: nuovo equipaggiamento Bentico e novità sul Classic

La patch 8.2 Rise of Azshara, di imminente uscita e attualmente live sul PTR, aggiungerà un nuovo set di equipaggiamento per i giocatori di World of Warcraft: Battle for Azeroth. Si tratta del Benthic Gear o Equipaggiamento Bentico. Questo comprende otto pezzi di armatura, che partono dall’item level 380 ma possono essere upgradati fino al 430, attraverso l’uso di nuovi token. Tutti i pezzi di armatura potranno essere acquistati nell’hub della nuova fazione dei Nazjatar, sia per l’Orda che per l’Alleanza. Ogni oggetto costa 5 token e si upgrada nel seguente modo: 20 token per un oggetto in grado di potenziare un pezzo di equip fino all’item level 400. 10 token per far salire un oggetto…

World of Warcraft Classic non sarà tradotto in italiano, iniziata la beta

World of Warcraft Classic non sarà tradotto in italiano, iniziata la beta

Nei giorni scorsi è iniziata la diffusione degli inviti per la beta di World of Warcraft Classic. Una piccola fortunata parte dei giocatori che hanno completato l’iscrizione alla beta sul sito ufficiale possono già giocare al prodotto, in attesa degli stress test che nei prossimi giorni dovrebbero dare un’idea della tenuta dei server. Ma l’annuncio importante di cui ancora nessuno ha parlato è la mancanza di una traduzione in italiano per WoW Classic. Come si legge infatti nella pagina di presentazione del prodotto, una nota precisa che “il client di World of Warcraft non è disponibile in italiano”. Pare quindi che il ritorno al gioco vanilla sarà completo anche per quanto riguarda la mancanza di traduzione nella nostra lingua, che fu aggiunta…

World of Warcraft Classic uscirà il 27 agosto, aperte le iscrizioni alla beta

World of Warcraft Classic uscirà il 27 agosto, aperte le iscrizioni alla beta

È ufficiale: World of Warcraft Classic, la versione vanilla di WoW che permetterà ai giocatori di rivivere le esperienze originali del triennio 2004-2005-2006, uscirà il 27 agosto 2019. In Italia i server apriranno a mezzanotte in punto. Tutti gli abbonati a World of Warcraft potranno vivere l’esperienza originale del gioco pre-espansioni, senza costi aggiuntivi. Gli abbonati possono iscriversi a una closed beta esclusiva a inviti, il cui inizio è previsto per il 15 maggio. Per registrarsi alla closed beta basta andare sul sito ufficiale e cliccare su “Iscrizione alla beta”. La versione di WoW sarà la patch 1.12.0, uscita inizialmente il 2 agosto 2006. Tutte le feature saranno presenti: dai raid da 40 agli eventi server-wide come l’apertura…

World of Warcraft Classic permetterà fino a 50 personaggi, 10 per reame

World of Warcraft Classic permetterà fino a 50 personaggi, 10 per reame

Interessanti novità riguardo a World of Warcraft Classic, la versione ufficiale dei server vanilla in arrivo questa estate. Se siete tra coloro che amano creare tanti personaggi in un MMORPG, non temete: Blizzard ha infatti annunciato che in WoW Classic si potranno creare fino a 10 PG per reame, per un totale di 50. Questo numero varrà per tutti gli utenti, a prescindere da quanti PG abbiano già nell’attuale versione di World of Warcraft, Battle for Azeroth. I giocatori saranno inoltre limitati ad una sola fazione sui server PvP. Ecco quanto ha scritto il community manager Kaivax sul forum ufficiale: In WoW Classic, avrete i seguenti limiti di personaggi per ogni account di WoW: Un massimo…

World of Warcraft Classic: svelati i piani per il PvP

World of Warcraft Classic: svelati i piani per il PvP

A marzo Blizzard ha svelato molti dettagli su World of Warcraft Classic, annunciando che i contenuti saranno divisi in sei parti che giungeranno col tempo nel gioco. La notizia verteva tutta sul PvE e in particolare sui primi raid endgame, come Onyxia’s Lair, Maraudon e Molten Core. Adesso Blizzard ha invece rivelato le intenzioni del team relative al PvP. Se siete nostalgici dei tempi delle scaramucce senza quartiere tra Southshore e Tarren Mill, non avete di che temere. Come per il PvE, anche i contenuti PvP saranno divisi in sei fasi. Nella prima fase, il PvP sarà esattamente com’era nel 2004, al lancio di World of Warcraft: in altre parole, ganking selvaggio senza premi nè conseguenze. La seconda…

World of Warcraft Classic: ci sarà Alterac Valley, aggiornata alla v1.12

World of Warcraft Classic: ci sarà Alterac Valley, aggiornata alla v1.12

World of Warcraft Classic presenterà la versione 1.12 di Alterac Valley, il famoso battleground PvP più volte rifatto, che all’epoca in cui uscì fu il più grande di sempre nell’MMO di Blizzard. La versione 1.12 è quella prima dell’introduzione dei reinforcement, e prima che venissero rimossi i Commander e i Lieutenant. Esiste un solo modo per vincere: uccidere il leader della fazione opposta. Così il community manager Kaivax motiva la scelta sul forum ufficiale di WoW Classic: All’inizio su Alterac c’erano troppi NPC che erano troppo difficili da uccidere. Ma nella versione 1.12 già molti di essi erano stati rimossi e la vita in generale degli NPC era stata ridotta a livelli consoni. In questa versione consegnare gli armor scrap…