MMO.it

hearthstone

Blitzchung è probabilmente l’uomo dell’anno – Editoriale

Blitzchung è probabilmente l’uomo dell’anno – Editoriale

La protesta di Hong Kong si è spenta sulle maggiori fonti di informazione, ma non a Hong Kong. Le proteste non sono finite e continuano imperterrite, soprattutto durante i weekend. Ho recuperato in questi giorni l’intervista completa del canale People Make Games a Blitzchung, giocatore professionista di Hearthstone bannato dalle competizioni a causa del suo manifesto sostegno alle proteste di Hong Kong durante un’intervista post-partita. Il fatto mi ribolle ancora nelle vene e nutro profonda delusione nei confronti di Blizzard. Non è sufficiente cercare di mettere le toppe durante il discorso di apertura della BlizzCon del 2019: limitare la libertà di pensiero e di espressione di un giocatore è una grave violazione delle libertà personali.…

Blitzchung non ha rimpianti sul suo comportamento dopo il ban da Hearthstone

Blitzchung non ha rimpianti sul suo comportamento dopo il ban da Hearthstone

Ve lo ricorderete: Blitzchung era quel pro player di Hearthstone che aveva dato origine al Blizzardgate, uno dei più grandi scandali videoludici dei nostri tempi, dopo aver supportato esplicitamente le ragioni dei protestanti di Hong Kong, guadagnandosi un ban dai tornei di Hearthstone per ben sei mesi nel frattempo. Oggi, il canale YouTube People Make Games ha rilasciato un’intervista con il pro-player, che ammette di aver corso un grande rischio nel parlare a favore dei manifestanti di Hong Kong (anzi, in realtà aveva fatto di più: aveva pronunciato una frase nota per essere il motto della rivolta), ma non si mostra minimamente pentito del suo comportamento. “Se potessi tornare indietro”, ha detto, “rifarei le stesse cose, perché sono cose che…

Hearthstone: live l’espansione La Discesa dei Draghi e la modalità Battlegrounds

Hearthstone: live l’espansione La Discesa dei Draghi e la modalità Battlegrounds

Blizzard ha annunciato che la nuova espansione di Hearthstone, La Discesa dei Draghi, è ora live su PC Windows e Mac, tablet Windows, iOS e Android, e smartphone. Essa porta con sé un 135 carte inedite e conclude la prima avventura lunga un anno del card game free-to-play. “La Discesa dei Draghi è un divertimento unico, fatto di draghi sputafuoco e pervaso dalla personalità e decisioni strategiche per cui Hearthstone è famoso”, ha affermato J. Allen Brack, presidente di Blizzard Entertainment. “Crediamo che i giocatori si divertiranno moltissimo a comporre mazzi che ruotano attorno alle cinque potenti carte Eroe di Galakrond, o a trovare modi ingegnosi per impedirgli di prendere il sopravvento nella partita”. Oggi 10…

Hearthstone: annunciata l’espansione La Discesa dei Draghi

Hearthstone: annunciata l’espansione La Discesa dei Draghi

Dal palco della BlizzCon 2019 Ben Thompson, creative director di Hearthstone, ha annunciato per ques’ultimo la nuova espansione La Discesa dei Draghi, in arrivo il prossimo 10 dicembre. Come ogni espansione massiccia del gioco, anche questa porterà con sé un nuovo set di carte che porterà la chiusura della storia iniziata nell’anno del Dragone. Per i più appassionati sono state svelate tre nuove carte. La prima è Galakrond, drago primordiale che sostituirà l’eroe con cui si gioca. Il punto di forza di questa nuova carta è la keyword: “Invoca”. Ogni volta che viene giocata una carta con questo effetto, Galakrond si potenzierà, non importa se già giocato, in mano o nel deck. Galakrond infatti si…

Blizzardgate: un gruppo di politici americani riprende Blizzard con una lettera

Blizzardgate: un gruppo di politici americani riprende Blizzard con una lettera

Un gruppo abbastanza cospicuo di politici americani, tra i quali figurano Alexandra Ocasio-Cortez, la più giovane parlamentare donna nella storia degli USA, e Marco Rubio, senatore della Florida e repubblicano hardcore, hanno firmato una lettera indirizzata a Blizzard, per la precisione al CEO Bobby Kotick. In essa non vanno molto per il sottile: è criticato l’atteggiamento che la software house ha avuto ed è mostrata preoccupazione verso il futuro, qualora Blizzard decida di continuare con l’attuale comportamento. Ma vediamo insieme la traduzione completa: leggetela perché non va certo per il sottile. Scriviamo per esprimere la nostra profonda preoccupazione riguardo alla decisione di Activision Blizzard di bannare il giocatore Ng Wai Chung e di impedirgli di…

Recap del Blizzardgate: Blizzard, Blitzchung, Hong Kong e Cina – Video speciale

Recap del Blizzardgate: Blizzard, Blitzchung, Hong Kong e Cina – Video speciale

Perché in questi giorni tutto l’internet (o quasi) sta parlando male di Blizzard? Se non siete aggiornati sulle ultime vicende ci pensiamo noi: in questo video speciale vi spieghiamo tutto ciò che c’è da sapere per mettersi al pari con gli attuali avvenimenti del Blizzardgate, il più grande scandalo videoludico del 2019 e forse anche qualcosa in più. Se dopo aver visto il video in calce all’articolo voleste approfondire ogni aspetto trattato, fonti incluse, ecco tutte le news in cui ne abbiamo parlato su MMO.it: L’inizio: Blizzard banna un pro player di Hearthstone, Blitzchung, per aver supportato Hong Kong. La shitstorm continua e si fa sempre più pesante. Blizzard fa marcia indietro sul ban di…

Blizzard banna per sei mesi anche l’American University team che aveva supportato Hong Kong

Blizzard banna per sei mesi anche l’American University team che aveva supportato Hong Kong

Ancora una volta si parla di Blizzard e del suo attuale difficile rapporto con la censura. È notizia di oggi infatti che il team American University, di cui avevamo parlato brevemente riassumendo le polemiche che avevano contornato la scelta di Blizzard di bannare Blitzchung, è stato bannato per sei mesi. Una sanzione pertanto uguale a quella comminata a Blitzchung stesso. Il team aveva esposto un cartello in diretta streaming nel corso di una partita ufficiale di Hearthstone, durante il torneo Hearthstone Collegiate, supportando le vedute dei protestanti di Hong Kong. In esso vi era scritto: “Free Hong Kong, Boycott Blizzard”. La mail del ban è stata prontamente diffusa su Twitter, e non ha mancato di…

Scandalo Blizzard-Hong Kong: si stanno organizzando proteste in vista della BlizzCon

Scandalo Blizzard-Hong Kong: si stanno organizzando proteste in vista della BlizzCon

In questi giorni non si parla quasi d’altro che dello scandalo che ha colpito Blizzard dopo la sua decisione di bannare il pro player di Hearthstone Blitzchung per aver espresso simpatia verso le proteste di Hong Kong. Anche se Blizzard ha dichiarato che la vera motivazione dietro il ban non è dovuta alle opinioni espresse dal giocatore, ma semplicemente dal fatto che egli ha violato le regole del torneo (che prevedevano di non dover esprimere conclusioni politiche), in molti non credono alle parole della software house. Adesso, sembra che l’indignazione verrà trasferita dal mondo virtuale a quello reale: è stata infatti organizzata una protesta prevista per il primo giorno della BlizzCon, il 1° novembre. A…

Blizzard fa marcia indietro sul ban di Blitzchung con un post che sa di revisionismo storico

Blizzard fa marcia indietro sul ban di Blitzchung con un post che sa di revisionismo storico

La notizia che spinge di più in questi giorni è senz’altro quella del ban di Blitzchung ad opera di Blizzard durante il 2019 Hearthstone Grandmasters dopo che aveva espresso delle vedute a favore dei dimostranti di Hong Kong. Ne è seguita la shitstorm politico/videoludica più grande di tutti i tempi, ampiamente raccontata e compendiata dal nostro articolo. La situazione si è infiammata a tal punto che il silenzio non è stato più ritenuto sufficiente dai vertici di Blizzard per gestire la situazione. Fino a ieri notte, infatti, la software house non aveva lasciato trapelare nulla di ufficiale, probabilmente augurandosi che la situazione si sarebbe spenta da sola. Ma così non è stato, e perciò J. Allen Brack,…

Blizzard e Hong Kong: continua sempre peggio la shitstorm

Blizzard e Hong Kong: continua sempre peggio la shitstorm

Ha fatto molto discutere, anche nel nostro ultimo Salotto degli MMO, la notizia di qualche giorno fa del ban del pro player di Hearthstone Blitzchung da parte di Blizzard Entertainment, perché aveva supportato le proteste di Hong Kong. Immediatamente dopo aver bannato il pro player, e contestualmente alle moltissime polemiche che sono giunte a seguito della decisione, Blizzard ha iniziato a compiere un passo falso dopo l’altro, suscitando sempre più l’indignazione dei giocatori. Prima di tutto, è stata colta da molti la volontà di boicottare Blizzard cancellando il proprio account. Non è ben chiaro a questo punto se Blizzard abbia messo a queste persone i bastoni tra le ruote, impedendo o rendendo difficoltosa la cancellazione…