MMO.it

chiusura

Gli MMO che abbiamo perso nel 2019 – Speciale

Gli MMO che abbiamo perso nel 2019 – Speciale

Si rinnova l’appuntamento annuale con la cronologia degli MMO che abbiamo perso nell’anno appena passato. Un resoconto forse triste, ma necessario per analizzare l’industria videoludica e mantenere una visione storica d’insieme sul medium. La buona notizia è che nel 2019 abbiamo visto meno perdite rispetto al 2016, 2017 e 2018, quando avevamo assistito alla morte di veri colossi del genere massivo, come EverQuest Next, PlanetSide, Asheron’s Call e Marvel Heroes. Quella cattiva è che alcuni dei titoli chiusi erano comunque abbastanza noti e importanti, come nel caso di Bless Online, Atlas Reactor, Worlds Adrift e PlanetSide Arena. Da segnalare anche la chiusura del Foundry system usato per gli MMO di Perfect World Entertainment e Cryptic…

PlanetSide Arena chiuderà a gennaio, senza neanche essere uscito dall’Early Access

PlanetSide Arena chiuderà a gennaio, senza neanche essere uscito dall’Early Access

Lo scorso ottobre Daybreak Games, software house californiana prima nota come Sony Online Entertainment, è stata colpita da una serie di licenziamenti di massa. Già allora noi di MMO.it facemmo notare che il riassetto aziendale metteva a rischio diversi progetti della compagnia, in particolare il recente PlanetSide Arena. Adesso purtroppo dobbiamo confermare che i sospetti erano fondati: i server di PlanetSide Arena chiuderanno definitivamente il 10 gennaio 2020. Di conseguenza sono state annullate anche le già annunciate versioni PlayStation 4 e Xbox One. Questo sparatutto multiplayer online, ambientato nello stesso universo fantascientifico di PlanetSide 2, era un battle royale a squadre. A settembre il gioco è approdato in Early Access su Steam come free-to-play, ma a…

Bless Online ha chiuso

Bless Online ha chiuso

Era risaputo: a mezzanotte del 9 settembre i server di Bless Online avrebbero chiuso, sancendo l’ingloriosa fine di un gioco che non è durato neppure due anni. E così è stato: Bless Online è finito. Lo scorso weekend, il team di sviluppo ha così commentato l’imminente chiusura del loro prodotto: Malgrado le cose non siano andate come avremmo sperato, abbiamo imparato molto dall’esperienza e siamo fiduciosi per il futuro di Bless Unleashed e dei prossimi titoli. È possibile che questi sviluppatori vadano compatiti anziché disprezzati perchè evidentemente soffrono di una qualche sindrome che impedisce loro l’apprendimento. Bless Online infatti è uscito prima in Oriente, dove ha toppato. Poi è stato portato in Russia, e ha fallito anche lì.…

Bless Online chiude

Bless Online chiude

Il 9 settembre a mezzanotte verranno chiusi i server di Bless Online, terminando così, in malo modo, una tragica avventura iniziata soltanto un anno fa. Considerando che il gioco ormai è ad un passo dall’eutanasia (forse la migliore scelta che sia mai stata compiuta dalla quasi defunta Neowiz Games), possiamo sbizzarrirci su alcune valutazioni. Bless Online è stato un fallimento clamoroso sotto ogni punto di vista. Esso si posiziona con gran lena tra i peggiori MMORPG mai commercializzati in Occidente e la notizia della sua benedetta chiusura offre l’opportunità di fare i complimenti ai giocatori che hanno lasciato in massa un prodotto deleterio alla prima occasione. Secondo Steam Charts, infatti, si è passati da un picco di 27.613…

Worlds Adrift chiuderà a luglio a causa dello scarso successo

Worlds Adrift chiuderà a luglio a causa dello scarso successo

Oggi purtroppo riportiamo una notizia triste: Bossa Studios ha annunciato che i server di Worlds Adrift chiuderanno i battenti a fine luglio. Anche se orgogliosi di quanto creato, gli sviluppatori adducono come principale motivo della chiusura lo scarso rendimento commerciale. “Realizzare un gioco così ambizioso è sempre stata una sfida e adoriamo il gioco che abbiamo costruito insieme alla nostra community”, ha scritto il team sul sito ufficiale. “Tuttavia, Worlds Adrift non ha catturato l’immaginazione di tutte le persone di cui avremmo avuto bisogno per rendere il progetto commercialmente fattibile”. Per chi non lo conoscesse, Worlds Adrift era un sandbox MMO open world ambientato nei cieli e approdato in Early Access su Steam un anno fa. Proprio…

Gli MMO che abbiamo perso nel 2018 – Speciale

Gli MMO che abbiamo perso nel 2018 – Speciale

Anche se un po’ di ritardo, non poteva mancare nemmeno quest’anno il triste resoconto degli MMO che abbiamo perso nell’annata precedente. Fortunatamente il 2018 non è stato un anno particolarmente negativo: di certo non si sono registrate perdite pesanti come nel 2016 e 2017, quando abbiamo visto la morte di titoli come EverQuest Next, PlanetSide, Asheron’s Call e Marvel Heroes. Ciononostante, diversi esponenti del genere hanno comunque imboccato il viale del tramonto andando ad ingrossare il cimitero degli MMO: il più importante tra questi è sicuramente WildStar, MMORPG sci-fi lanciato nel giugno del 2014, che tuttavia già da tempo sembrava un condannato a morte pronto alla pena capitale. L’annuncio della sua chiusura non è purtroppo giunto come…

WildStar e Carbine Studios hanno chiuso i battenti

WildStar e Carbine Studios hanno chiuso i battenti

Come annunciato a settembre, i server di WildStar hanno chiuso i battenti nella giornata di ieri. Finisce dunque qui la storia di questo travagliato MMORPG sci-fi, lanciato nel giugno del 2014 e diventato free-to-play un anno dopo. La chiusura è stata confermata da un tweet dell’account ufficiale: As of November 28 at 2pm PST, the North American and European WildStar game service has closed. Thank you to everyone who joined us on this grand adventure across Nexus! pic.twitter.com/g363m5WF9t — WildStar (@WildStar) 28 novembre 2018 Nel processo NCsoft ha anche chiuso Carbine Studios, con oltre cinquanta persone licenziate. Ora visitando il sito ufficiale compare questa scritta: Sfortunatamente, Carbine Studios ha recentemente chiuso i battenti, ed è stato interrotto il…

Telltale Games chiude i battenti per ragioni economiche

Telltale Games chiude i battenti per ragioni economiche

Telltale Games, nota casa di sviluppo “semi-indie” che ha partorito prodotti single player di buon valore narrativo come The Walking Dead e The Wolf Among Us, sta per chiudere i battenti. La ragione è prettamente economica: le vendite non sono state sufficienti a ripagare i costi. Infatti, soltanto la prima stagione di The Walking Dead ha dato un attivo di bilancio: tutti gli altri prodotti sono andati in perdita. Attraverso un comunicato, la software house fa sapere di “aver preso la decisione di chiudere gran parte dello studio dopo un anno difficile”. Numerosi licenziamenti che sono seguiti, ognuno senza buonuscita, sono il sintomo di un imminente fallimento dell’impresa. Resta attivo, per ora, un team di 25 persone per…

WildStar non chiuderà prima della fine dell’anno

WildStar non chiuderà prima della fine dell’anno

Quando a inizio mese NCSoft ha annunciato che avrebbe chiuso Carbine Studios e con esso anche WildStar, non ha detto quando sarebbe avvenuta questa chiusura. In molti hanno pensato che fosse una cosa istantanea, ma così non è stato. Carbine Studios ha infatti continuato a promuovere vari eventi in-game, tra cui una Boss Hunter Challenge. A questo proposito è intervenuto anche il community manager Sunshine: interpellato a proposito di Shade’s Eve e Winterfest (gli eventi festivi di Halloween e Natale), ha confermato che entrambi avverranno regolarmente. “Vi assicuro che entrambi gli eventi saranno disponibili e presto vi faremo sapere le date”, ha scritto Sunshine sul forum ufficiale. Continua a mancare una data esatta per lo spegnimento dei server, ma…