MMO.it

cheat

Fallout 76: Non c’è anticheat sui server, hack a tutto spiano

Fallout 76: Non c’è anticheat sui server, hack a tutto spiano

Provengono da Reddit incredibili novità su Fallout 76, che si delinea sempre più come Bethesda aveva previsto: un gioco pieno di “bug e problemi spettacolari“. In buona sostanza, l’architettura di rete non prevede alcun controllo lato server dei file e dei pacchetti inviati e trasmessi ai e dai giocatori, col risultato che chiunque dotato di una minima abilità (basta saper seguire alcune semplici istruzioni) può cheattare come e quanto vuole, al pari di un titolo single player. Non solo, l’engine su cui gira Fallout 76 è il buon vecchio Gamebyro, moddato allo sfinimento sin dai tempi di Oblivion. Attraverso le miriadi di tool a disposizione degli utenti rilasciati nel corso di questi anni che hanno consentito di moddare…

Bless Online: Soltanto 3 giorni di ban per cheater ed exploiter

Bless Online: Soltanto 3 giorni di ban per cheater ed exploiter

Notizie allarmanti per Bless Online: con un comunicato su Steam, Neowiz ha annunciato di aver preso azioni contro chi ha abusato di cheat ed exploit nel gioco. Tuttavia, a questi utenti sono stati assegnati soltanto 3 giorni di ban. Per i più recidivi, i giorni sono saliti a 10. La community, in rivolta, non le manda a dire: “Cheattate pure, perchè a questa compagnia non interessa” titola il thread su Reddit, riferendosi ovviamente alle scarse contromisure prese da Neowiz. Il consenso purtroppo sta diventando sempre più unanime, come dimostra anche la nostra recensione: il gioco è morente, trattandosi di un MMO con meno di 4.000 giocatori attivi e un merge dei server dietro l’angolo. Anche…

Bless Online: Neowiz promette lavoro su ottimizzazione e problemi di hacking

Bless Online: Neowiz promette lavoro su ottimizzazione e problemi di hacking

Sappiamo che il lancio in Occidente di Bless Online è stato disastroso. In molti hanno già lasciato il titolo di Neowiz, al punto che a fine mese arriverà un merge dei server per mantenere la popolazione giocante su livelli accettabili, e in generale l’opinione del prodotto non è positiva. Tuttavia, non tutto è perduto per Bless Online: oggi il producer Sungjin Ko ha pubblicato una nuova lettera aperta indirizzata ai giocatori in cui promette che il team lavorerà molto su ottimizzazione e hacking, due problemi di cui il gioco soffre decisamente. Dell’hacking e del cheating in particolare avevamo parlato in una precedente news, in cui si mostrava come bastasse modificare il file .ini del gioco…

Black Desert Online: Ondata di hacker e cheater, rivolta sui forum

Black Desert Online: Ondata di hacker e cheater, rivolta sui forum

I forum ufficiali di Black Desert Online sono in questi giorni presi d’assalto da numerosi giocatori che lamentano un’ondata di cheater senza precedenti, che barano senza apparentemente subire conseguenze. Lo Speed Hack è tra tutti il più diffuso: esso rende l’utilizzatore potentissimo in PvP, ma lo favorisce in modo eclatante nel mondo PvE (schivando facilmente gli attacchi) e nel gameplay generico. Andando velocissimi, infatti, le distanze che in Black Desert sono parte integrante dell’open world perdono completamente di significato: si pensi a quanti soldi, quanto velocemente, si possono fare anche solo traddando recandosi in un istante da punto a punto. Si deve considerare quindi la faccenda sotto un duplice punto di vista: da una parte gli…

Bless Online: Neowiz si scusa, i giocatori scoprono come cheattare modificando il file .ini

Bless Online: Neowiz si scusa, i giocatori scoprono come cheattare modificando il file .ini

Bless Online è sicuramente il titolo più discusso delle ultime settimane: dopo che il gioco è arrivato in Early Access su Steam, si sono verificati diversi problemi ai server, lag e crash. Si è inoltre scoperto un bug che permetteva di dupare gli oggetti (già presente nelle versioni precedenti del gioco) e la community ha notato che molti contenuti endgame erano stati tagliati rispetto alla versione orientale. Questi problemi hanno portato numerosi giocatori a chiedere rimborso per il gioco da Steam. La notizia positiva è che il team di Neowiz ha già pubblicato una patch, la v1.0.0.4. Questo update ha aggiunto un battlefield da 15v15, chiamato Peninsular War, disponibile per i giocatori di livello 30 o superiore. La v1.0.0.4 ha…

Destiny 2: Nuovo video, Bungie toglie il ban ai giocatori PC bannati per errore

Destiny 2: Nuovo video, Bungie toglie il ban ai giocatori PC bannati per errore

Come vi abbiamo già riportato ieri, subito dopo il lancio la versione PC di Destiny 2 è stata colpita da un’ondata di ban. In risposta alle lamentele il supporto tecnico di Bungie ha dichiarato che sono stati bannati solo 400 giocatori, e non per uso di applicazioni di terze parti non compatibili. I ban, ha assicurato il team, vengono decisi manualmente da un membro solo dopo un’accurata indagine. Il project lead di Bungie David Shaw aveva addirittura etichettato le voci che dei giocatori fossero stati bannati ingiustamente come “stronzate da internet” su twitter. Tuttavia, oggi la software house ha fatto marcia indietro, fornendo una nota di chiarimento in cui specifica che effettivamente un gruppo di giocatori è stato bannato per…

DESTINY 2: ONDATA DI BAN SU PC, BUNGIE SMENTISCE I RUMOR

DESTINY 2: ONDATA DI BAN SU PC, BUNGIE SMENTISCE I RUMOR

La versione PC di Destiny 2 è disponibile da un giorno tramite la piattaforma Battle.net, tuttavia sembra che non tutto sia andato come previsto. Gli utenti PC infatti hanno denunciato una serie di ban di massa apparentemente inspiegabili. Secondo diverse segnalazioni questo sarebbe dovuto all’uso di programmi di terze parti come Discord, OBS, XSplit, FRAPS, Fault, MSI Afterburn ed EVGA Precision. Il supporto tecnico di Bungie ha però smentito la voce, dichiarando che le applicazioni non compatibili possono sì impedire il corretto funzionamento del gioco ma non causare un ban, che viene deciso manualmente da un membro del team solo dopo un’accurata indagine. Bungie ha fornito una risposta ufficiale per evitare il diffondersi di voci…

MMO-Perle: Come si duplicavano gli oggetti in Diablo 2, Ultima Online e non solo

MMO-Perle: Come si duplicavano gli oggetti in Diablo 2, Ultima Online e non solo

Ecco una nuova puntata di MMO-Perle, la nostra rubrica dedicata ai fatti più curiosi, divertenti o interessanti dei titoli multiplayer online. A chiunque nel corso delle sue sessioni di gioco online sarà capitato di incontrare, ogni tanto, dei cheater. I bari nel multiplayer si manifestano sotto le più diverse forme. Negli sparatutto, per esempio, chi trucca ha degli aimbot per mirare in automatico, degli autofire per sparare senza dover badare al rinculo, dei wallhack per vedere attraverso i muri. Negli strategici sono noti i maphack più disparati che rimuovono la nebbia di guerra, così come nei MOBA, dove raramente si rivelano perfino dei cooldown-remover che rimuovono i tempi morti delle abilità. E negli MMO? Truccare nei…

CALL OF DUTY WWII: HACK E CHEAT A TUTTO SPIANO NELLA BETA MULTIPLAYER

CALL OF DUTY WWII: HACK E CHEAT A TUTTO SPIANO NELLA BETA MULTIPLAYER

L’open beta multiplayer di Call of Duty WWII è stata resa disponibile a partire dal 29 settembre, per finire il prossimo 2 ottobre. Moltissimi sono i giocatori che l’hanno provata e l’attesa per il nuovo capitolo della saga di Call of Duty, quest’anno, è decisamente maggiore che negli anni passati. Tuttavia ora come ora i problemi su PC, almeno dal punto di vista dei cheat e degli hack, sono gli stessi di sempre. Storicamente infatti Call of Duty è uno dei prodotti più presi di mira dai cheater PC, che con semplici programmi neppure tanto difficili da scaricare sono in grado di avere aimbot, autofire, wallhack e in alcuni casi anche lo sblocco delle armi di massimo…