MMO.it

activision blizzard

Disney vuole acquisire Activision Blizzard

Disney vuole acquisire Activision Blizzard

Ultimamente, le azioni – e gli azionisti – di Activision Blizzard non sono certo in una posizione invidiabile. Il valore di un’azione è passato dai 74$ di ottobre ai 49$ di oggi. Questo declino ha dato origine a più di qualche speculazione: Activision Blizzard potrebbe essere acquistata da una terza compagnia. E questa compagnia, almeno secondo Bloomberg, potrebbe essere Disney. Effettivamente, alcuni investitori professionisti come la società Gerber Kawasaki, basata a Santa Monica, hanno individuato numerosi vantaggi in un’acquisizione da parte di Disney: da una parte ci sarebbe il business degli esport (per quanto misero…) di Activision, dall’altra le reti televisive Disney. Non solo: Disney potrebbe anche sfruttare le sue proprietà intellettuali, i suoi personaggi, i suoi…

Frank Pearce, uno dei fondatori di Blizzard, si ritira dopo 28 anni

Frank Pearce, uno dei fondatori di Blizzard, si ritira dopo 28 anni

Frank Pearce, uno dei fondatori originali di Blizzard Entertainment, ha annunciato oggi che lascerà la software house per “passare la torcia alla prossima generazione“, dopo 28 anni di onorata carriera. Pearce è stato un programmatore dei titoli più remoti dello studio: lavorò a The Lost Vikings, Blackthorne, ed a Diablo e Starcraft, facendo carriera e diventando chief developement officer. Oggi era uno dei consulenti più anziani ed esperti e la sua uscita rappresenta un momento spartiacque per il futuro di Blizzard. Nella sua lettera di dimissioni, Pearce commenta così il suo tempo alla casa di sviluppo: Gli sforzi che abbiamo compiuto sono sempre stati guidati da un intento positivo. Volevamo sviluppare giochi ai quali noi stessi…

Diablo 4: secondo nuovi rumor i lavori sono già piuttosto avanti

Diablo 4: secondo nuovi rumor i lavori sono già piuttosto avanti

Sul fatto che Diablo 4 sia in sviluppo non ci sono dubbi: Blizzard stessa l’ha confermato, e pare che il suo nome in codice sia Fenris. Ma secondo Le Monde, il famoso quotidiano francese, del gioco sarebbe già stata mostrata una demo giocabile. Per la precisione, gli impiegati di Blizzard a Versailles avrebbero avuto sotto mano questa versione dimostrativa, nell’ottica di risollevarne il morale, a terra dopo i numerosi licenziamenti degli ultimi tempi. Ecco quanto viene scritto su Le Monde: E che dire del futuro? I team di Blizzard Entertainment hanno già avuto un assaggio dell’attesissimo Diablo 4, e sanno che un nuovo gioco di Overwatch è peraltro in sviluppo. Ma nessuno di questi due giochi uscirà, nella migliore delle ipotesi,…

Overwatch: terzo Anniversario e nuova settimana gratuita

Overwatch: terzo Anniversario e nuova settimana gratuita

Per celebrare i tre anni dalla pubblicazione di Overwatch, il team di sviluppo di Blizzard ha annunciato il ritorno dell’evento stagionale Anniversario, che sarà disponibile dalle ore 20 del 21 maggio fino al 10 giugno. Questo evento includerà sei nuovi modelli leggendari, tre modelli epici e moltissimi oggetti cosmetici esclusivi, oltre alla possibilità di sbloccare anche quelli degli eventi e degli anni scorsi. Inoltre a chi si connetterà durante questo periodo verrà regalato un Forziere Celebrativo Leggendario bonus, che contiene almeno un oggetto leggendario. Nella sezione arcade saranno disponibili a rotazione tutte le risse stagionali degli eventi passati, comprese quelle dell’evento Archivi. Per chi volesse provare Overwatch, infine, dal 21 al 28 maggio si terrà…

È ufficiale, Activision Blizzard licenzia quasi 800 dipendenti

È ufficiale, Activision Blizzard licenzia quasi 800 dipendenti

Sabato scorso vi abbiamo riportato un’inchiesta di Bloomberg secondo la quale martedì 12 febbraio Activision Blizzard avrebbe annunciato licenziamenti interni di massa. Adesso possiamo confermarvi che i tagli al personale sono purtroppo avvenuti. Al momento si parla di 775 dipendenti, che corrispondono circa all’8% della forza lavoro della compagnia. Alla base della decisione ci sarebbe la volontà, da parte dei vertici di Activision, di centralizzare maggiormente lo sviluppo dei propri titoli, massimizzare i profitti e perciò tagliare i costi. I licenziamenti coinvolgono tutte le divisioni di Activision, King e Blizzard. In particolare quest’ultima è stata colpita duramente negli studi non direttamente legati allo sviluppo di nuovi giochi: probabilmente si tratta dei dipartimenti esport e marketing. Non sembra un caso il…

Activision Blizzard: in arrivo centinaia di licenziamenti?

Activision Blizzard: in arrivo centinaia di licenziamenti?

Secondo un’inchiesta di Bloomberg, martedì 12 febbraio Activision Blizzard annuncerà una serie di licenziamenti interni a causa delle vendite minori del previsto di prodotti come Destiny 2: Forsaken (in italiano I Rinnegati) e il rallentamento economico di Overwatch. A seguito dell’indiscrezione, il titolo, quotato in borsa sul NASDAQ, ha immediatamente perso oltre il 2%, anche se la discesa sembra essersi ridotta. Activision impiega, attualmente, circa 9800 persone. Bloomberg parla di licenziamenti di massa per centinaia di dipendenti. Questa quantità di licenziamenti è necessaria, pare, per centralizzare maggiormente lo sviluppo dei titoli e per incrementare i profitti. Le avvisaglie si erano già viste nella conferenza di novembre, quando era stato ammesso che molti titoli, tra i quali il già citato…

Bungie si separa da Activision, ma mantiene il controllo di Destiny

Bungie si separa da Activision, ma mantiene il controllo di Destiny

Bungie, celeberrima casa di sviluppo nota peraltro per i franchise di Halo e Destiny, si è separata da Activision, publisher che sinora aveva diretto la distribuzione degli ultimi titoli prodotti dalla software house di Bellevue con risultati altalenanti. Corollario della notizia è il fatto che Destiny rimarrà nelle mani di Bungie, che a questo punto godrà di totale libertà creativa sull’IP. La notizia è clamorosa, anche se già lo scorso novembre avevamo avuto le prime avvisaglie di alcuni screzi tra sviluppatore e publisher, quando al presidente di Activision Blizzard (che aveva definito deludenti le vendite dell’espansione Forsaken) aveva risposto il game director Luke Smith, dicendo che lo studio non era affatto deluso. Per il momento Destiny 2 rimane disponibile su Battle.net, dal momento che…

Activision Blizzard licenzia il suo CFO, che viene assunto da Netflix

Activision Blizzard licenzia il suo CFO, che viene assunto da Netflix

Ultimamente si parla molto di Activision Blizzard e delle conseguenze delle decisioni della compagnia sulla software house di Irvine. Lo scorso dicembre Kotaku ha riportato di una crescente pressione di Activision nei confronti di Blizzard per contenere i costi e aumentare i profitti, lanciando più giochi e prendendo decisioni basate sul marketing. Ora secondo CNBC i dirigenti di Activision Blizzard hanno deciso di iniziare il 2019 con la rimozione di Spencer Neumann dalla carica di CFO, ovvero Direttore Finanziario. Al momento Neumann si troverebbe in congedo retribuito e il suo licenziamento dovrebbe diventare effettivo a breve. In molti hanno subito associato la rescissione contrattuale di Neumann alla grave flessione del valore delle azioni registrato nel corso del 2018, che…

Activision impone a Blizzard tagli sui costi e decisioni basate sul marketing

Activision impone a Blizzard tagli sui costi e decisioni basate sul marketing

Secondo quanto emerso da un report pubblicato su Kotaku, Activision sta mettendo sotto pressione Blizzard. La fusione tra le due aziende avvenne nel lontano 2007 e il mondo in cui operavano allora era molto diverso. Stando a quanto riporta il noto giornalista Jason Schreier, il 2018 è stato per Activision Blizzard un anno con magre consolazioni, che ha visto milioni di fan insorgere contro uno dei principali annunci della software house di Irvine alla BlizzCon 2018, ossia Diablo Immortal, nonché la notizia della fine al supporto per Heroes of the Storm. Kotaku riporta di una crescente pressione da parte di Activision sugli sviluppatori per garantire una maggiore quantità di titoli. Schreier ha intervistato alcuni ex dipendenti anonimi. Uno…