MMO.it

Monster Hunter World: Iceborne è un successo, ma ci sono problemi grossi coi salvataggi

Monster Hunter World: Iceborne è un successo, ma ci sono problemi grossi coi salvataggi

L’uscita di Monster Hunter: Iceborne su PC via Steam ha riportato moltissimi giocatori sul titolo Capcom. Stando infatti a Steam Charts, il gioco è ora preso d’assalto da più di 250.000 player connessi contemporaneamente, in netto aumento rispetto ai 25-30.000 della settimana scorsa.

Tuttavia, malgrado il grande successo di pubblico, sono sorti due enormi problemi tecnici che potrebbero compromettere un titolo altrimenti molto buono.

Il primo è rappresentato da un utilizzo troppo esteso del processore. Il gioco, già di base CPU-intensive, pare essere ancora più pesante con l’espansione. Valori di utilizzo della CPU anche pari al 100% sono rilevati da molti utenti, che hanno dato la colpa al sistema anticheat, che pare essere devastante.

Ma non solo: i salvataggi degli utenti sono a rischio, probabilmente proprio a causa di questo sistema anticheat. In molti infatti si sono lamentati di aver perso i propri save, con un danno ovviamente inimmaginabile.

A tale proposito, è opportuno creare copie di backup dei propri salvataggi PRIMA della prima accensione di Iceborne:

  1. Scaricate Monster Hunter World
  2. Andate nella cartella di installazione di Steam: Steam\userdata\[il vostro numero account di Steam]\582010\ e backuppate tutto da un’altra parte. 
  3. Fate partire Monster Hunter World

Questo non garantirà che i vostri salvataggi siano rilevati come compatibili dall’anticheat, che per qualche motivo pare essere super-aggressivo nello scan dei file, ma almeno farà sì che voi continuiate ad avere i salvataggi e potrete riutilizzarli nel momento in cui questa sorta di caccia alle streghe verrà ridotta, o Capcom correrà ai ripari.

Si consiglia comunque, nel caso in cui sorgano problemi di questo tipo, di mandare ticket al supporto clienti Capcom: in molti sono riusciti a riavere tutto senza problemi.

Questo connubio di elementi ha fatto sì che le prime recensioni degli utenti fossero in larga misura negative. Si tratta comunque di un giudizio più sulla tecnica esterna al gioco che sui contenuti dell’espansione in sé, che invece sembra un ottimo prodotto.

 

Fonte 1, Fonte 2

 

Placeholder for advertising

Rispondi