MMO.it

Sea of Thieves: è live il Festival of Giving, nuovo tutorial e diverse aggiunte

Sea of Thieves: è live il Festival of Giving, nuovo tutorial e diverse aggiunte

Ieri sui server di Sea of Thieves è arrivato il nuovo update mensile, il Festival of Giving. Essendo a dicembre questo aggiornamento è ovviamente legato alle imminenti feste natalizie, ma introduce anche diverse interessanti novità.

La patch pesa 5,54 GB su Xbox One, e 8,59 GB su Xbox One X o Windows 10. Per l’occasione Rare ha pubblicato un trailer e un video diario degli sviluppatori, che potete vedere rispettivamente di seguito e in calce alla news.

 

 

Nel mondo di Sea of Thieves hanno iniziato a comparire dei misteriosi doni, sparsi tra isole e fortezze. Da Stitcher Jim nella taverna è possibile iniziare un viaggio per trovarli. Questi pacchi possono poi essere consegnati in cambio di preziosi dobloni al Masked Stranger, nuovo NPC che si trova nell’Uncharted Reef, ora noto come Reapers’ Hideout.

La principale novità è però rappresentata dall’introduzione del nuovo tutorial: si tratta di una quest narrativa che insegna i rudimenti del gioco ed è ambientata su un’isola istanziata rispetto al resto del mondo, senza il rischio di incontrare player ostili. Questo viaggio può essere affrontato liberamente da tutti i giocatori, anche dai veterani di lungo corso, ottenendo in cambio vari achievement e ricompense: per farlo è sufficiente selezionare “Viaggio inaugurale” nel menu iniziale, come potete vedere in questa immagine.

All’Emporio dei Pirati (il cash shop di Sea of Thieves) sono ora disponibili diversi nuovi set cosmetici, tra cui vestiti, livree per la nave, skin per i pet ed emote speciali. Da notare anche le nuove livree premium per la nave ispirate a Banjo-Kazooie e Killer Instinct. In aggiunta è ora possibile recuperare i set e gli accessori precedentemente disponibili sul Mercato Nero, parlando con Stitcher Jim e selezionando la nuova voce “Archivio”.

Non è tutto: con l’update arriva anche un revamp del combattimento con la spada, con l’intento di creare un’esperienza più fluida quando si combatte all’arma bianca, come dichiarato dal design director Mike Chapman. Ad esempio è stato ridotto il cooldown che bisogna attendere quando si manca un bersaglio prima di poter colpire nuovamente, mentre è stato aggiunto un indicatore di danno direzionale, che mostra con un effetto a schermo da quale direzione si è stati colpiti. Sono state introdotte anche le tracce visive della sciabolate, insieme a un piccolo ritardo quando si estrae la spada.

Inoltre dentro le Casse Cinereee si possono trovare dei tomi di notevole valore, mentre è ora possibile vendere del Casse del Collezionista se non servono più: una volta svuotate del loro contenuto queste possono essere vendute ai Cacciatori di tesori, all’Alleanza del Mercante o all’Ordine delle Anime, ricevendo oro ed esperienza con quella fazione.  Sono poi state introdotte le utilissime casse di munizioni portatili. Come se non bastasse, adesso anche il vomito può spegnere gli incendi… perfetto nel caso in cui non ci sia acqua nelle vicinanze!

Come al solito, infine, non mancano diversi bugfix e modifiche al bilanciamento, che potete leggere in dettaglio nelle release notes dell’aggiornamento.

Ringraziamo i ragazzi di Sea of Thieves Italia per la collaborazione.

 

 

Fonte 1, Fonte 2

 

Placeholder for advertising

Lascia una risposta

avatar