MMO.it

Crimson Desert: numerose novità da un’intervista agli sviluppatori

Crimson Desert: numerose novità da un’intervista agli sviluppatori

In un’intervista concessa a Wccftech Jason Jung ha parlato a lungo di Crimson Desert, rilasciando molte nuove informazioni. Egli è il lead producer dell’ambizioso progetto, MMORPG next-gen presentato al G-Star 2019 da Pearl Abyss, i creatori di Black Desert.

Ambizioso è perfino un termine riduttivo per descrivere questo Crimson Desert, se è vero ciò che dice Jung: il gioco avrà ovviamente una componente MMO, una campagna single player (co-op!), un nuovo motore grafico con tutte le bellezze dell’oggi (ray tracing compreso) e molto altro.

Vi offriamo quindi di seguito la traduzione dell’intervista originale.

La campagna sarà solo single player, o avremo la possibilità di fruire di un co-op?
Ci sarà il co-op. C’è una storyline per il solo play, ed una per il co-op.

Una delle maggiori critiche rivolte a Black Desert dai giocatori occidentali è che manca un contentuto PvE impegnativo, come dungeon o raid. Verranno aggiunti in Crimson Desert?
Siamo perfettamente consapevoli delle critiche. Come potrete vedere dai video, siamo molto concentrati sui giocatori PvE. Vogliamo ottenere quelle esperienze di cui hai parlato.

Generalmente, che tipo di contenuto MMO ci sarà in Crimson Desert?
Combattimenti con molti giocatori, per esempio per conquistare un castello; questo tipo di contenuti saranno principalmente presenti su Crimson Desert. Noi pensiamo che l’esperienza vera dei MMORPG sia basata sul commercio tra i giocatori e sulle loro interazioni. Vogliamo che i giocatori partecipino anche alla fase preparatoria delle grandi battaglie, e prendano parte nel commercio tra grandi bande e corporazioni.

Cosa ci puoi dire sul contenuto PvP di Crimson Desert?
Anche se la maggior parte delle informazioni è ancora confidenziale, i sistemi base di PvP derivanti da Black Desert sono ancora presenti. Quello su cui ci concentriamo in particolare è il contenuto PvE, e pure per il PvP, comunque, vogliamo introdurre elementi di cooperazione.

Quindi contenuti PvPvE?
Sì, potrebbe essere corretto.

Che miglioramenti ci saranno nell’engine per ciò che riguarda Crimson Desert?
È un totale rifacimento dell’engine di Black Desert. Un engine completamente nuovo. Tutto ciò che vedete nel video è footage in-game. La qualità, rispetto a Black Desert, è su un altro livello. Ci sarà HDR, Ray Tracing, TAA, SSAO, tutto il comparto.

Crimson Desert uscirà per console? Se sì, per questa generazione o per la prossima?
Ancora non abbiamo deciso, ma personalmente ritengo sia meglio tenercelo per la prossima generazione. E nel caso, ci sarà anche il cross-play.

Di seguito potete rivedere il trailer di annuncio ufficiale del gioco.

 

 

Fonte

 

Placeholder for advertising

5 pensieri su “Crimson Desert: numerose novità da un’intervista agli sviluppatori

  1. Simone Borri

    Spero solo che mettano server separati pvp e pve e contenuti seri PvE e potrei prenderlo inconsiderazione. Non mi sono mai avvicinato a BDO per la sua natura Sandbox PvP, quindi spero bene per questo.

  2. Miky Samurai77

    Guarda se riescono davvero a tenere quello che funziona e ad aggiungere o migliorare quello che non funziona bene, potrebbe venire fuori un bel giochino, nn mi faccio prendere da facili entusiasmi ma resto positivo.

    Nuovo motore grafico (magari si liberano finalmente del pop up degli oggetti a distanza) contenuti pve, campagna single player (da giocare anche in Coop) e uno stile + occidentale come si vede dal trailer.
    Almeno a parole e nelle intenzioni non sembra male.

    Da quanto si legge poi ‘il sistemi base di PvP derivanti da Black Desert sono ancora presenti’ questo ci farebbe intuire che alcune cose non verrebbero modificate + di tanto.
    Per esempio sarei curioso di sapere se l’open world (sempre che ci sia) sarà lo stesso di BDO, magari solo aggiornato e modificato per adattarlo all’arco temporale del nuovo gioco…
    Questo potrebbe significare che i tempi di sviluppo del nuovo gioco potrebbero anche non essere così lunghi come nel caso in cui si partisse da zero.
    Incrociamo le dita.

    1. Lorenzo "Plinious" Plini

      Sono d’accordo, anch’io sono fiducioso. Sulla carta mi sembra un MMO molto interessante, poi rispetto a BDO si concentrerà più sull’aspetto PvE quindi storia, dungeon e raid. E con un nuovo motore grafico mi aspetto come minimo che risolvano il problema del pop-up :D

  3. Rubio Tek

    Io non sarei così entusiasta siccome l’esperienza che ho avuto in Black Desert è la peggiore nella mia storia videoludica, si erano presi carico che in breve tempo avrebbero bilanciato le classi per un PVP/PVE bilanciato ma ormai sono passati quasi 2 anni e la situazione è solamente peggiorata non ascoltano nemmeno i feedback dei player.
    Come conclusione gioco fotocopia con qualche miglioramento che poteva benissimo essere implementato in Black Desert.
    Io personalmente non mi fido più di PearlAbyss.

Rispondi