MMO.it

Astellia: svelata la roadmap futura, in arrivo nuove zone, dungeon e battleground PvP

Astellia: svelata la roadmap futura, in arrivo nuove zone, dungeon e battleground PvP

È da un po’ che non parliamo di Astellia Online, MMORPG coreano sviluppato da Barunson e pubblicato da Nexon. Il titolo uscito lo scorso settembre come buy-to-play non è un campione di innovazione, e presenta un po’ tutto quel che potreste aspettarvi dal classico MMO themepark di matrice coreana.

Nei giorni scorsi è uscita una patch che ha segnato la fine dell’evento di Halloween, ha aggiunto tre nuovi dungeon leggendari (Macarzan Basin, Archduke Caleonid’s Mansion e Fortenora Underground Prison) e ha introdotto un nuovo campione Astel chiamato Ignagon, the Dragon Warrior.

Gli sviluppatori hanno inoltre svelato la roadmap futura di Astellia, che offre un po’ di novità interessanti in arrivo quest’anno e il prossimo. Andiamo per ordine: dal 19 novembre sarà disponibile Avalon, un nuovo battleground PvP a tre fazioni che vedrà i giocatori combattere per il controllo di punti strategici della mappa. Per celebrare l’apertura del battleground, si terrà un evento che durerà una settimana e permetterà agli utenti di ottenere ricompense uniche come titoli speciali e mount.

Dicembre vedrà l’arrivo dell’evento natalizio, di un sistema di fusione degli item, di tre nuovi dungeon leggendari (Hall of Equality, Arau Cave e Lagash Underground Sanctum) e di Miodan Mine, un’inedita zona endgame. Qua i giocatori al cap potranno partecipare ad attività che forniranno tesori specifici per classe e token che potranno essere scambiati per consumabili di alto livello.

Miodan Mine sarà diversa dalle altre regioni con nuovi eventi, quest della storia e una speciale ricompensa per chiunque completerà la zona. Questa è la prima tra le nuove regioni che arriveranno: naturalmente non sarà l’ultima, infatti ne aggiungeremo delle altre nel corso del 2020.

Per quanto riguarda il prossimo anno, nel primo trimestre possiamo aspettarci un nuovo Astel chiamato Enakir, un nuovo dungeon pensato apposta per la raccolta di materiali (Pradoten), un’arena GvG, tre dungeon leggendari (Dogavi black Market, Sansara Fortress e Temple of Blessings), un raid da 12 player e l’Astel Equipment System, che consentirà di fornire un equipaggiamento anche al proprio companion Astel.

Per il futuro, infine, si parla di un aumento del level cap, nuove zone, nuovi dungeon (sia normali che leggendari) e nuovi contenuti per le gilde e per Avalon. Il team di Barunson ha ovviamente promesso di voler continuare ad aggiornare e supportare il titolo ancora per molto tempo.

Di seguito potete leggere l’ultimo tweet degli sviluppatori, dedicato appunto alla roadmap di Astellia. Avete già provato questo MMORPG coreano?

 

Fonte 1, Fonte 2, Fonte 3, Fonte 4

 

Placeholder for advertising

Rispondi