MMO.it

Fallout 76 in piena guerra civile, nasce l’aristocrazia dei giocatori paganti contro gli abusi

Fallout 76 in piena guerra civile, nasce l’aristocrazia dei giocatori paganti contro gli abusi

A fine ottobre vi avevamo riportato la curiosa notizia della lotta di classe che si stava accendendo sui server di Fallout 76. Gli utenti che non avevano deciso di aderire al sistema di abbonamento mensile Fallout 1st si erano coalizzati contro i giocatori paganti: il proletariato contro la borghesia.

Ne erano seguiti gank, abusi, insulti e molestie a più non posso. Ma era solo questione di tempo prima che gli utenti premium passassero al contrattacco, proprio come nella Rivoluzione russa, rossi contro bianchi.

Ed infatti in questi giorni si è formata l’Aristocrazia Apocalittica, che sostanzialmente si comporta esattamente come i gruppi molesti non paganti, solo a ruoli invertiti. I giocatori paganti, facenti parte del Fallout 1st, si sono dunque coalizzati per combattere contro gli abusi dei proletari e per fargliela pagare (letteralmente).

La situazione è interessantissima perché è uno degli unici casi in cui una spaccatura così forte nella community interessa gruppi di persone che continuano a giocare al gioco ma che si scannano gli uni contro gli altri senza pietà. Solitamente, quando un prodotto è controverso, buona parte della comunità semplicemente smette di giocarci. In questo caso, invece, si è data in qualche modo ulteriore forza al gioco.

Vi terremo informati sulle novità dalla guerra civile, ma nel frattempo va segnalato che Bethesda non ha ancora neppure preso atto ufficialmente del problema. E voi dalla parte di chi state?

 

Fonte

 

Placeholder for advertising

Rispondi