MMO.it

Guild Wars 2: il presidente Mike O’Brien lascia ArenaNet

Guild Wars 2: il presidente Mike O’Brien lascia ArenaNet

Il presidente di ArenaNet Mike O’Brien ha annunciato, tramite un lungo messaggio sul sito ufficiale di Guild Wars 2, l’abbandono dello studio di Bellevue per fondarne uno nuovo con alcuni vecchi amici.

Nel suo intervento O’Brien ha ripercorso le origini e la storia di ArenaNet e di Guild Wars 2, ringraziando tutti i colleghi e la community dei giocatori che hanno condiviso e supportato il progetto.

“Non potevamo conoscere la durata del viaggio che stavamo intraprendendo o tutte le persone meravigliose e di talento che si sarebbero unite a noi lungo il cammino. Negli ultimi due decenni abbiamo lavorato con brillanti sviluppatori, abbiamo avuto un rapporto straordinario con la comunità di Guild Wars e siamo stati in grado di perseguire i giochi dei nostri sogni.

Ho apprezzato ogni momento. Ma è giunto il momento per me di fare un passo indietro. La prossima settimana mi unirò ad alcuni dei miei amici per formare un nuovo studio. Torneremo all’inizio e creeremo di nuovo piccoli giochi. […]

Adorerò sempre ArenaNet e Guild Wars. Ora proverò gli episodi del Living World come giocatore piuttosto che come sviluppatore.”

Nel suo messaggio O’Brien non dice chi prenderà la sua carica, ma afferma che il game director Mike Zadorojny avrà un ruolo da leader “più ampio” di quello che ha al momento.

Il portale Massively Overpowered ha però incalzato la compagnia, chiedendo quali altre persone potrebbero lasciare i piani più alti di ArenaNet e chi avrebbe preso il ruolo di O’Brien, ipotizzando che NCSoft avrebbe preso più spazio all’interno della compagnia. Questa è la risposta formale di ArenaNet:

“Mike Zadorojny continuerà a supervisionare Guild Wars 2 presso ArenaNet, mentre Chris Corry, Chief Development Officer di NCSOFT West, continuerà nel suo ruolo gestendo tutti gli sforzi di sviluppo presso l’azienda.”

Mike O’Brien entrerà a far parte del nuovo studio chiamato ManaWorks insieme ad alcuni vecchi colleghi come Brett Vickers, Isaiah Cartwright e Tirzh Bauer, con i quali ha collaborato fin dal primo Guild Wars.

Dopo il messaggio di MO, come amichevolmente si firma O’Brien, anche Mike Zadorojny ha scritto un messaggio per ringraziare l’ex presidente e parlare della sua esperienza presso ArenaNet:

“Ho assunto il ruolo di Game Director in Guild Wars 2 subito dopo il lancio di Path of Fire. Quel ruolo mi ha fatto apprezzare quanto sia appassionata e sorprendente questa comunità, mi ricorda ogni giorno quanto sia importante il nostro lavoro.

Da allora abbiamo mirato a fare passi da gigante per la qualità e la cadenza dei contenuti che abbiamo aggiunto al gioco ogni anno. Adoro i fan, adoro questa squadra e siamo tutti molto entusiasti di giocare ai prossimi capitoli di The Icebrood Saga. In arrivo abbiamo dei contenuti davvero divertenti.”

Infine il sito Kotaku, grazie ad una loro fonte, scrive che tra i progetti mai rivelati a cui stava lavorando O’Brien ci fosse una tecnologia che sarebbe servita per il futuro del titolo. Questo per Kotaku farebbe pensare che ArenaNet stesse cercando di sviluppare Guild Wars 3 ma, ad oggi, queste rimangono solo speculazioni.

L’addio di Mike O’Brien è un brutto colpo per ArenaNet che dopo i licenziamenti di febbraio , vede andarsene il suo presidente, una colonna portante di tutto il franchise.

The Icebrood Saga ha mostrato la sua potenzialità con il prologo Buond by Blood e a fine ottobre il titolo vedrà l’introduzione dei template per build ed equipaggiamento.

Questi contenuti sostanziosi però non fanno dimenticare che Guild Wars 2 soffre dei segni del tempo in un mercato videoludico che spesso non ha perdonato altre compagnie che avevano tentanto di salvare i loro titoli dall’obsolescenza e dai tanti concorrenti.

 

Fonte 1, Fonte 2, Fonte 3, Fonte 4

 

Placeholder for advertising

Rispondi