MMO.it

RIFT: chiude il server progression Prime

RIFT: chiude il server progression Prime

Molti MMO in questo periodo hanno cercato di ricompattare la propria playerbase grazie a progetti di ritorno al passato: è il caso, oltre che del notissimo World of Warcraft Classic, anche di EverQuest 2, di Lord of The Rings Online, di Lineage 2 e di RIFT, di cui parliamo ora.

Il server “progression” di RIFT, chiamato Prime e aperto nel marzo di un anno fachiuderà il 31 marzo, decretando un fallimento completo dell’esperimento.

Tutti i personaggi del server Prime potranno essere trasferiti sui server regolari, e i giocatori riceveranno un boost a livello 65 gratuito, oltre che un milione di loyalty.

Gamigo, che ha acquisito Trion Worlds lo scorso ottobre, ha fatto sapere che non sarà possibile trasferire egualmente le gilde, ed eventuali conflitti di nomi andranno risolti a sfavore degli ex giocatori Prime, che arrivano dopo.

L’annuncio è arrivato via Twitter, e, bisogna dire, non ha raccolto molte reazioni, né in positivo, né in negativo. La chiusura del server Prime non giunge inaspettata: già dall’inizio l’idea era quella di chiuderlo nel giro di un anno e i giocatori non sono mai stati evidentemente abbastanza per far cambiare idea a Trion Worlds. In più, in molti imputano lo scarso successo al prezzo necessario per giocare: mentre la versione base di RIFT è free-to-play, per accedere al server Prime occorre una sottoscrizione Patron dal costo di 12,99€ al mese.

Avete provato il server progression di RIFT? Che ne pensate?

 

Fonte

 

Placeholder for advertising

Rispondi