MMO.it

Shroud of the Avatar: Release 51 disponibile, lancio definitivo il 27 marzo

Shroud of the Avatar: Release 51 disponibile, lancio definitivo il 27 marzo

Nella giornata di ieri, giovedì 22 febbraio, Portalarium ha pubblicato la Release 51, la penultima versione del client di Shroud of the Avatar prima di quello che la casa texana chiama il lancio commerciale.

Il titolo, in gestazione appunto da cinquantuno mesi, è arrivato a un traguardo sorprendente, nel bene e nel male: dopo tanti ritardi – ricordiamo che la prima data d’uscita annunciata fu “fine 2014” – ha quasi del miracoloso che si sia riusciti ad arrivare alla definitiva entrata in produzione di questo ambizioso RPG ibrido. Dal prossimo mese toglieremo finalmente il tag “early access” dagli articoli di Shroud of the Avatar, anche se continueranno comunque ad arrivare aggiornamenti mensili al client, come avviene adesso.

Starr “Darkstarr” Long, produttore esecutivo del gioco, ha pubblicato la solita lista degli aggiornamenti sul sito ufficiale: anche stavolta la quantità delle modifiche e aggiunte è stupefacente. Soprattutto in questo periodo di “ultimi ritocchi”, ogni mese il gioco viene praticamente stravolto, e il meta modificato anche drasticamente, seguendo la lista di dieci priorità pubblicata dallo stesso Long a dicembre.

Tra gli aspetti salienti della R51, citiamo in ordine sparso:

  • L’ennesima radicale spinta alle performance, adottando la versione 2017.3 del motore di gioco Unity. Ormai siamo stati abituati a piccoli miracoli ogni mese, ma ricordare gli FPS e i tempi di caricamento di soli sei mesi fa, strappa un sorriso – soprattutto pensando a chi al tempo aveva bollato come “ingiocabile” questo titolo, ignorando le promesse degli sviluppatori sui possibili margini di miglioramento
  • Ribilanciamento del combattimento e delle skill. L’ennesima iterazione, ormai abbiamo perso il conto di quante volte Chris “Atos” Spears ha rivoluzionato tutto il sistema delle abilità dei personaggi. Stavolta viene introdotto il concetto di Specializzazione, che permette ai giocatori più tenaci di orientare la crescita dei loro avatar su specifiche scuole di magia o categorie di armi, a svantaggio di tutte le altre. Non solo lo Specialista avrà accesso ad abilità esclusive, ma tutte le altre saranno potenziate con effetti riservati a chi si specializza in quel particolare ramo delle abilità
  • Essendo completata la storia originale, il team di sviluppo si è concentrato sulle quest opzionali di Shroud of the Avatar, aggiungendone moltissime per tutti i livelli di difficoltà, come la zona “Lost Vale” (stesso titolo di un’espansione mai uscita per Ultima VIII). Questo è un aspetto che verrà sempre arricchito nei rilasci successivi al lancio
  • Nuove scene, nuove aree, rifacimento di vecchie aree basate su template comuni ad altre, nuovi vendor, nuovi modelli di animali e personaggi, alberi tagliabili finalmente diversi dai precedenti placeholder, ulteriori rifiniture dell’UI, nuove ricette, nuovi oggetti (sia in-game, sia nel cash shop), tantissimi nuovi effetti sonori (l’assunzione nel team di un ingegnere del suono si vede!) e altri dettagli rifiniti
  • Produzione dei bonus fisici del gioco da spedire ai partecipanti della campagna Kickstarter e come premio di pledge: la classica mappa di tessuto, la scatola del gioco, il manuale, il modul o di avventura per D&D Akallabeth, e tutte quelle chicche “old school” che erano state promesse cinque anni fa
  • Ripresa dei lavori di traduzione del gioco – anche in italiano. Travian Games si occuperà di tutte le versioni localizzate e se anche queste non saranno interamente disponibili al lancio, i team di volontari sono già al lavoro.

La lista è davvero lunga, e questa ne è solo una breve sintesi. Ricordiamo che il lancio ufficiale è previsto per il 27 marzo 2018.

Restiamo dunque in attesa del prossimo mese, che sarà quello della verità per l’ambizioso progetto di Garriott e soci.

 

Shroud of the Avatar release 51

Fonte

 

Placeholder for advertising

Un pensiero su “Shroud of the Avatar: Release 51 disponibile, lancio definitivo il 27 marzo

Rispondi