SHARDS ONLINE – ANTEPRIMA

SHARDS ONLINE – ANTEPRIMA

Shards Online è un sandbox indie con visuale dall’alto sviluppato da Citadel Studios e diretto da Derek “Supreem” Brinkmann e Tim “Draconi” Cotten, rispettivamente ex-lead engineer ed ex-lead designer di Ultima Online tra il 2008 e il 2010. Finanziato su Kickstarter due anni fa, il progetto potrebbe essere definito come una raccolta di mondi virtuali online in cui la comunità ha potere assoluto. Shards Online non è solo un gioco, ma una piattaforma su cui l’utente può generare contenuti a suo piacimento. Qui il gioco multiplayer acquisisce un nuovo significato: gli utenti potranno non solo giocare insieme, ma personalizzare completamente la loro esperienza. La collaborazione determinerà come il mondo si evolve, grazie alla completa possibilità di modifica dei contenuti e alla possibilità di collegare i vari shard creati dagli player per creare un MMO dinamico e flessibile.

 

Shard e Cluster

Entriamo più nel dettaglio: in Shards Online ogni server (detto, appunto, “shard”) è un mondo virtuale separato dagli altri e gestito direttamente da un giocatore come se fosse un dungeon master. Secondo gli sviluppatori questi mondi sono vere simulazioni virtuali, in cui personaggi, creature e oggetti interagiscono tra loro. Il giocatore viene poi catapultato all’interno di uno di questi mondi dinamici e, attraverso gli strumenti a sua disposizione, può dare vita alle sue esperienze.

Questi shard, che contengono ognuno fino a 64 player, possono essere collegati insieme tramite portali per formare un server molto più grande, detto “cluster”. I cluster e l’interfaccia per la loro gestione saranno forniti da Citadel Studios ad un prezzo inferiore ai $10 al mese (mentre il gioco base non richiederà canone mensile). Tramite l’interfaccia sarà possibile modificare le impostazioni, aggiungere altri shard al cluster per ampliare il mondo di gioco e selezionare il set di regole da utilizzare. Sarà necessario uniformare le caratteristiche di ogni shard collegato per avere un unico set di regole: non avrebbe infatti senso collegare shard con regole differenti (ad esempio uno shard casual e uno hardcore). Da notare inoltre che il cap di 64 player per shard verrà probabilmente aumentato procedendo con lo sviluppo.

I cluster possono avere un numero illimitato di shard ad esso collegati. In questo modo è possibile decidere quali mappe saranno disponibili per l’esperienza di gioco. Shards Online nasce come un titolo dall’ambientazione fantasy ma, per via della sua struttura personalizzabile, rappresenta un multiverso che può ospitare decine di culture e mitologie diverse. Volete creare un cluster tutto in stile steampunk? Unite solo shard con questo stile! Volete creare un cluster contenente 10 versioni differenti della stessa mappa (per esempio come realtà alternative)? Sarà possibile farlo. È insomma a discrezione dei giocatori scegliere come creare il proprio mondo virtuale (shard) e come unire vari mondi in un unico universo (cluster).

 

shards online
 
Da grande voglio fare il game designer

Oltre alla possibilità di unire più server tra loro, Shards Online introduce un’altra novità assoluta per il genere videoludico: infatti ogni shard, sia ufficiale sia creato dagli utenti, avrà regole e contenuti diversi, così da dare a ognuno la possibilità di trovare il server che più si adatta al proprio stile di gioco. Shards Online è il primo titolo che oltre al gioco fornisce tutti gli strumenti che permettono legittimamente di modificare, ospitare (sul proprio PC), moderare un singolo mondo virtuale e creare un intero universo di mondi collegati. La personalizzazione concessa è pressoché totale, insomma: qua non si vestirà solo l’abito del player, si potrà vestire anche il ruolo di amministratore, sviluppatore e designer del gioco stesso.

Per comodità Citadel Studios ha creato un set di feature e regole standard che saranno disponibili sui server ufficiali. Queste comprendono: una progressione skill-based, una profonda storyline, housing non istanziato, crafting (con la possibilità di assoldare NPC per fare il lavoro noioso), taming, PvP libero, catacombe e dungeon (che cambiano configurazione ogni poche ore), battaglie con i boss, la possibilità di guadagnare titoli, guild e faction system. Shards Online, dunque, non sarà “solo” un sandbox da riempire, ma anche un RPG con una storia e rigorose meccaniche ruolistiche.

Come visibile dalle immagini, il gioco presenta una visuale dall’alto. Sebbene la grafica non sia il suo punto forte, Shards Online offre comunque un mondo interamente tridimensionale grazie all’uso dell’Unity Engine: a differenza di molti titoli isometrici, infatti, la visuale può essere ruotata e avvicinata (o allontanata) dal PG.

 

shards online

 
Crea il tuo MMO!

Oltre ai set di regole ufficiali forniti con il gioco dal team di Citadel, i giocatori con la passione del modding potranno sbizzarrirsi a creare mondi con set di regole personalizzate. Proprio come capita con i mod unofficial di altri titoli, questi potranno essere pubblicati online da chiunque abbia acquistato il titolo e messi a disposizione degli altri giocatori.

Il modo più semplice per modificare un set è attraverso la creazione o modifica di oggetti del mondo. Alcuni esempi sono:

  • NPC e creature: sarà possibile modificare stats ed equipaggiamento indossato dai mob, i vari spawn point e la drop list di ogni creatura; si potranno creare dei dialoghi personalizzati per ogni NPC o aggiungere comportamenti/azioni speciali.
  • Attrezzature e Modelli: sarà possibile cambiare il nome, il colore, gli attributi e le abilità speciali di armi e armature.
  • Modalità di morte: la pena di morte potrà essere impostata da “nessuna pena” fino al famigerato “full loot” in stile Ultima Online.

Ci sono però molti “livelli” possibili per personalizzare Shards Online. Mentre la maggior parte dei set di regole personalizzate saranno variazioni di uno dei preset ufficiali, i modder veramente avventurosi potranno costruire da zero un intero set di regole. Ecco alcuni esempi di cose che sarà possibile fare cambiando gli script:

  • creare nuove skill, abilità, ricette e risorse
  • programmare una nuova IA per NPC e creature
  • inventare nuove storyline, missioni ed eventi
  • creare nuove modalità di gioco

shards online

 

Ultima Online incontra Neverwinter Nights?

In conclusione Shards Online è un progetto interessante e a tratti persino avanguardistico. Per la prima volta, infatti, acquistando il gioco gli sviluppatori forniranno anche il codice per poter modificare a proprio piacimento il titolo stesso. È tuttavia un progetto molto complicato, rivolto solo a una piccola nicchia di appassionati e modder. Ci sono certi punti ancora poco chiari riguardo a come verranno gestiti i vari shard e cluster. Probabilmente, per come è strutturato al momento il gioco e valutandone la possibile utenza, prevediamo che i giocatori passeranno più tempo a moddare e aggiornare il titolo che a giocarlo veramente.

Shards Online è ancora in pieno sviluppo, trovandosi ad oggi in fase Pre-Alpha. A giugno il titolo è stato approvato su Steam Greenlight, cosa che aumenterà sicuramente il bacino di utenza e l’attenzione che potrà ricevere una volta uscito in accesso anticipato. L’approdo in Early Access è previsto entro fine anno. Il gioco sarà buy to play senza sottoscrizione mensile. Per altre informazioni potete visitare il sito ufficiale e vedere il trailer sottostante.

 

 

 

Placeholder for advertising