THE MINIMALIST – BLACK DESERT ITALIAN STYLE

THE MINIMALIST – BLACK DESERT ITALIAN STYLE

Ok, forse non ve ne siete accorti, impegnati fino allo spasimo nell’assaporare il gusto di ogni feature del nuovo giocattolo MMORPG, ovvero Black Desert Online (di cui, tra l’altro, domani uscirà la recensione di MMO.it). Non che sia un peccato mortale, ma passi il primo, passi il secondo, ma dal terzo in poi qualche dubbio viene. Di sicuro tempo fa la PR di Daum Games, versione coreana, mi disse personalmente che ci sarebbe stata una localizzazione italiana per il gioco della Pearl Abyss. Ci credetti pure e ci rimasi male quando vidi che invece la cosa non era andata in porto. Ma… c’è sempre un ma, nella vita.

E il ma sta nel fatto che una marea di NPC hanno nomi italiani, se non nomi e cognomi. Scomodato pure un certo Benito, mi viene il dubbio che alla filiale europea della Daum viva un emigrato italiano che abbia voluto ricreare in game un quartiere del Bel Paese. Un tocco carino, non c’è che dire, che così “massivamente” fa pensare che l’Italia sia presa in buona considerazione, anche se, appunto, una localizzazione non c’è stata.

Volevo chiedervi: cosa avete pensato vedendo tanti nomi di NPC italiani? Vi ricordate altri casi in cui personaggi di un MMORPG, anche non tradotto nel nostro idioma, avessero nomi del genere?

Black Desert NPC 1

 

 

Placeholder for advertising