MMO.it

Risultati della ricerca

Blizzardgate: Mitsubishi si toglie dagli sponsor, le proteste sono “piene d’impeto” in vista della BlizzCon

Blizzardgate: Mitsubishi si toglie dagli sponsor, le proteste sono “piene d’impeto” in vista della BlizzCon

Continua dopo qualche giorno di stop il grande caso Blizzardgate, che ha portato in poco tempo l’internet a schierarsi contro la manovra di Blizzard di bannare Blitzchung, pro player di Hearthstone, dopo che nel corso di un torneo aveva mostrato supporto nei confronti dei manifestanti di Hong Kong. Tra l’altro, potete fruire di un riassuntone della materia grazie a questo nostro video speciale. Adesso è Mitsubishi a far parlare di sé: l’importante impresa giapponese ha rotto i rapporti di sponsorizzazione che aveva con Blizzard nell’Asia Pacific Hearthstone Tournament. Per la verità, il logo Mitsubishi era già stato fatto sparire pochi giorni dopo il ban di Blitzchung, ma oggi è arrivata l’ufficialità. Contemporaneamente a ciò, Dayton Young, uno…

Blizzardgate: un gruppo di politici americani riprende Blizzard con una lettera

Blizzardgate: un gruppo di politici americani riprende Blizzard con una lettera

Un gruppo abbastanza cospicuo di politici americani, tra i quali figurano Alexandra Ocasio-Cortez, la più giovane parlamentare donna nella storia degli USA, e Marco Rubio, senatore della Florida e repubblicano hardcore, hanno firmato una lettera indirizzata a Blizzard, per la precisione al CEO Bobby Kotick. In essa non vanno molto per il sottile: è criticato l’atteggiamento che la software house ha avuto ed è mostrata preoccupazione verso il futuro, qualora Blizzard decida di continuare con l’attuale comportamento. Ma vediamo insieme la traduzione completa: leggetela perché non va certo per il sottile. Scriviamo per esprimere la nostra profonda preoccupazione riguardo alla decisione di Activision Blizzard di bannare il giocatore Ng Wai Chung e di impedirgli di…

Recap del Blizzardgate: Blizzard, Blitzchung, Hong Kong e Cina – Video speciale

Recap del Blizzardgate: Blizzard, Blitzchung, Hong Kong e Cina – Video speciale

Perché in questi giorni tutto l’internet (o quasi) sta parlando male di Blizzard? Se non siete aggiornati sulle ultime vicende ci pensiamo noi: in questo video speciale vi spieghiamo tutto ciò che c’è da sapere per mettersi al pari con gli attuali avvenimenti del Blizzardgate, il più grande scandalo videoludico del 2019 e forse anche qualcosa in più. Se dopo aver visto il video in calce all’articolo voleste approfondire ogni aspetto trattato, fonti incluse, ecco tutte le news in cui ne abbiamo parlato su MMO.it: L’inizio: Blizzard banna un pro player di Hearthstone, Blitzchung, per aver supportato Hong Kong. La shitstorm continua e si fa sempre più pesante. Blizzard fa marcia indietro sul ban di…

Plinious Ex Machina – Profezie per il 2020, il 2021… e oltre

Plinious Ex Machina – Profezie per il 2020, il 2021… e oltre

Finalmente torna Plinious Ex Machina, l’editoriale più profetico dell’interweb. L’argomento è lo stesso di cui ho parlato nello streaming di pochi giorni fa. Leak, rumor, indiscrezioni, voci di corridoio: chiamatele come volete, ma sempre quello rimangono. Nel mondo dei videogiochi girano un sacco di dicerie, alcune potenzialmente vere, altre palesemente false. In questo senso io mi sento un po’ una Cassandra: proprio come la sacerdotessa greca che prevedeva il futuro ma non veniva ascoltata da nessuno, molte delle cose che ho predetto in passato si sono rivelate vere, ma nessuno se lo ricorda. Non ci credete? Andate a rileggere le predizioni che feci nel 2017 e vedrete che il 90% si realizzarono. Per questo anche oggi…

MMOscar Trash 2019: I peggiori dell’anno passato secondo MMO.it – Speciale

MMOscar Trash 2019: I peggiori dell’anno passato secondo MMO.it – Speciale

Come vi abbiamo promesso a marzo, gli MMOscar non sarebbero finiti con i migliori MMO del 2019. Anche se in colpevole ritardo, ecco finalmente tornare il format più odiato dai poteri forti, gli Oscar Trash 2019, i premi che nessuno studio vorrebbe vincere: gli MMO più brutti e deludenti dell’anno passato, quei titoli o eventi che che hanno deluso le nostre aspettative e ci hanno messo profondamente a disagio. Nell’edizione di quest’anno rientrano i giochi usciti entro il 31 gennaio 2020. Stavolta abbiamo diviso gli Oscar Trash in un totale di undici categorie, da prendere con un po’ di ironia, quindi non vi arrabbiate troppo! Ecco dunque i vincitori delle ambite statuette, anzi… statuacce. Come al solito, vi…

The Division 2: annunciata la nuova espansione ambientata a Wuhan

The Division 2: annunciata la nuova espansione ambientata a Wuhan

Tom Clancy’s The Division 2, il famoso looter-shooter cover based di Ubisoft Massive, si aggiornerà presto con una nuova espansione fortemente ispirata agli avvenimenti odierni: Wuhan Endsieg. Essa dovrebbe contenere l’ultimo grande scontro degli agenti della Divisione contro il virus che ha devastato il mondo. “Endsieg”, che in tedesco significa “vittoria finale”, è infatti un termine spesso usato per descrivere l’annientamento del nemico a seguito di una guerra. Già, perchè proprio di guerra si tratta: la trama è basata sulla nascita del sospetto, da parte degli agenti della Divisione, che il virus che ha devastato il mondo nell’universo di The Division sia stato in realtà creato in laboratorio dai cinesi. Così, i giocatori dovranno innanzi tutto…

Warcraft 3 Reforged: Blizzard ha iniziato a concedere rimborsi automatici

Warcraft 3 Reforged: Blizzard ha iniziato a concedere rimborsi automatici

Dopo l’uscita di Warcraft 3: Reforged, molti giocatori avevano lamentato un notevole downgrade grafico rispetto ai materiali promozionali mostrati precedentemente. In particolare, è stato un video della missione The Culling a rendere palese il peggioramento del gioco. Blizzard è stata quindi subissata di polemiche, che si erano inasprite a seguito della sua reticenza nel concedere i rimborsi ai giocatori scontenti. Alcuni avevano perfino lasciato presagire una possibile class action per pubblicità ingannevole che si sarebbe dovuta intentare nei confronti della software house statunitense. Se forse da un punto di vista strettamente legale Blizzard poteva aver ragione a non concedere i rimborsi, visto quanto affermava nell’EULA, da uno sociale ovviamente si poneva un problema di reputazione e…

Blitzchung è probabilmente l’uomo dell’anno – Editoriale

Blitzchung è probabilmente l’uomo dell’anno – Editoriale

La protesta di Hong Kong si è spenta sulle maggiori fonti di informazione, ma non a Hong Kong. Le proteste non sono finite e continuano imperterrite, soprattutto durante i weekend. Ho recuperato in questi giorni l’intervista completa del canale People Make Games a Blitzchung, giocatore professionista di Hearthstone bannato dalle competizioni a causa del suo manifesto sostegno alle proteste di Hong Kong durante un’intervista post-partita. Il fatto mi ribolle ancora nelle vene e nutro profonda delusione nei confronti di Blizzard. Non è sufficiente cercare di mettere le toppe durante il discorso di apertura della BlizzCon del 2019: limitare la libertà di pensiero e di espressione di un giocatore è una grave violazione delle libertà personali.…

Blitzchung non ha rimpianti sul suo comportamento dopo il ban da Hearthstone

Blitzchung non ha rimpianti sul suo comportamento dopo il ban da Hearthstone

Ve lo ricorderete: Blitzchung era quel pro player di Hearthstone che aveva dato origine al Blizzardgate, uno dei più grandi scandali videoludici dei nostri tempi, dopo aver supportato esplicitamente le ragioni dei protestanti di Hong Kong, guadagnandosi un ban dai tornei di Hearthstone per ben sei mesi nel frattempo. Oggi, il canale YouTube People Make Games ha rilasciato un’intervista con il pro-player, che ammette di aver corso un grande rischio nel parlare a favore dei manifestanti di Hong Kong (anzi, in realtà aveva fatto di più: aveva pronunciato una frase nota per essere il motto della rivolta), ma non si mostra minimamente pentito del suo comportamento. “Se potessi tornare indietro”, ha detto, “rifarei le stesse cose, perché sono cose che…

I ricavi di Activision Blizzard scendono per il terzo trimestre dell’anno di seguito

I ricavi di Activision Blizzard scendono per il terzo trimestre dell’anno di seguito

Activision Blizzard continua, economicamente parlando, la sua fase di declino. A partire da maggio, infatti, i ricavi della compagnia sono diminuiti drasticamente, proseguendo nella parabola discendente fino ad oggi. Gli ultimi dati sul terzo quarto del 2019, cioè i mesi di luglio, agosto e settembre, mostrano Activision Blizzard perdere il 16% rispetto allo stesso periodo del 2018. È importante notare che questi dati non tengono conto, per una questione temporale, degli effetti di WoW Classic e della polemica del Blizzardgate. Ma non tutto è negativo: il lancio di WoW Classic ha causato il maggior incremento di abbonati nella storia di World of Warcraft. Al contempo, Call of Duty è stato ben recepito. Questa combinazione di fattori ha portato…