everquest next

PLINIOUS EX MACHINA: DAYBREAK GAMES O THEY BREAK GAMES?

PLINIOUS EX MACHINA: DAYBREAK GAMES O THEY BREAK GAMES?

È notizia di pochi giorni fa l’annuncio di Daybreak Game Company secondo cui i server di Landmark verranno spenti il 21 febbraio. Una notizia che non poteva non far discutere, se a questo aggiungiamo il fatto che la casa americana ha negato qualsiasi rimborso ed escluso la possibilità di rilasciare il codice sorgente per consentire alla community di aprire dei server privati. Un voltafaccia totale e clamoroso, per un gioco uscito dall’Early Access appena lo scorso giugno. Tuttavia, alzi la mano chi davvero è stupito dell’annuncio. La verità è che Landmark era un fallimento annunciato da almeno sei mesi, quando il “lancio ufficiale” del gioco corrispondeva in realtà a poco più di una versione alpha, con tante feature appena abbozzate come il combat system ed altre promesse che non hanno mai visto la luce. D’altronde i numeri parlano da soli: se durante la fase di…

LANDMARK: I SERVER VERRANNO CHIUSI IL 21 FEBBRAIO

LANDMARK: I SERVER VERRANNO CHIUSI IL 21 FEBBRAIO

Daybreak ha da poco confermato che i server dell’MMO sandbox Landmark verranno ufficialmente chiusi il prossimo 21 febbraio. Il gioco online, lanciato formalmente nel mese di giugno 2016, rimase per un periodo prolungato in fase di test, causa forse della perdita d’interesse di molti fan che inizialmente avevano creduto nel progetto fino al punto di sovvenzionarlo. Impossibile sarà inoltre la possibilità di vedere l’arrivo di server privati dedicati a Landmark in quanto la società sviluppatrice non renderà pubblico il codice sorgente. La notizia più sconcertante è però quella che Daybreak non sembra minimamente intenzionata a rimborsare in alcun modo i giocatori per le loro spese, cosa che potrebbe probabilmente portare all’arrivo di numerose lamentele da parte di chi ha investito denaro reale nel negozio del titolo massivo. Con la chiusura di Landmark arriverà infine anche la totale chiusura dei forum e del relativo sito internet:…

GLI MMO CHE ABBIAMO PERSO NEL 2016 – SPECIALE

GLI MMO CHE ABBIAMO PERSO NEL 2016 – SPECIALE

Così come il 2016 è stato un anno nero per la musica, con la morte di David Bowie, Prince e George Michael, l’anno appena trascorso ha anche visto la chiusura di diversi esponenti del nostro genere preferito. Già nel 2015 avevamo visto la chiusura di vari MMO, tra cui Dragon’s Prophet, Infinite Crisis, Hellgate, Need for Speed World, Face of Mankind e ArchLord 2, ma il 2016 è stato decisamente più “luttuoso”. Ecco i titoli MMO e multiplayer che hanno chiuso o sono stati cancellati nel corso del 2016, con riferimento alla notizia se ne abbiamo parlato: EverQuest Next: a marzo il titolo è stato cancellato da Daybreak Games Greed Monger: a marzo lo sviluppo è stato sospeso da James Proctor Revival: a marzo lo sviluppo è stato interrotto da Illfonic, ma a ottobre la licenza è stata ripresa in mano dagli Skyward* Corp, attuali proprietari…

LANDMARK: ECCO LA PRIMA PATCH, SU STEAM RECENSIONI NEGATIVE

LANDMARK: ECCO LA PRIMA PATCH, SU STEAM RECENSIONI NEGATIVE

A distanza di una settimana dalla release del 10 giugno è stata resa disponibile una prima patch per Landmark, gioco sandbox di Daybreak che sta cercando di colmare il vuoto creatosi dopo l’annuncio della cancellazione di EverQuest Next. D’altronde l’arrivo di un aggiornamento post-lancio è una pratica ben nota nel mondo dei videogame, soprattutto per quelli massivi, decisamente più corposi e complessi dei titoli singleplayer. Nel caso di Landmark la patch è indirizzata verso la correzione dei bug più problematici. Nel frattempo su Steam il prodotto non sembra essere particolarmente apprezzato dall’utenza che, al momento, lo sta punendo con giudizi ampiamente negativi (finora solo il 37% delle recensioni sono positive). A questo punto la strada per Daybreak Games sembra decisamente in salita. Se comunque siete interessati a leggere le patch notes complete potete visitare questa pagina del forum ufficiale.   Fonte: Massively OP, Steam    

LANDMARK: DISPONIBILE DAL 10 GIUGNO

LANDMARK: DISPONIBILE DAL 10 GIUGNO

Daybreak Games ha finalmente annunciato la data di lancio di Landmark, svelando che dal 10 giugno i server saranno resi disponibili per tutto il pubblico. Tutti i founder che hanno già acquistato uno dei tre pacchetti disponibili non dovranno ovviamente effettuare nessun altra spesa per accedere al gioco e gli utenti Trailblazer avranno inoltre un accesso anticipato di 48 ore. I nuovi interessati potranno fino al 6 giugno decidere se acquistare uno dei Founder Pack (comprensivi di alcuni bonus in-game) oppure attendere il giorno del lancio ufficiale e acquistare Landmark al costo di 9,99$. In aggiunta, tutti i possessori di un Trailblazer Pack potranno decidere entro il 30 giugno di inserire il loro nome tra i credits del gioco, mostrando così a tutti la fiducia riposta negli sforzi del team di sviluppo. Il gioco è in ogni caso disponibile anche su Steam. Nonostante la cancellazione del progetto EverQuest Next, Landmark rappresenta un…

DAYBREAK: A PROPOSITO DI EVERQUEST NEXT E GLI EARLY ACCESS

DAYBREAK: A PROPOSITO DI EVERQUEST NEXT E GLI EARLY ACCESS

Il sito GamesIndustry.biz ha recentemente pubblicato una lunga intervista con uno dei vertici di Daybreak (prima Sony Online Entertainment), Laura Naviaux Sturr, riguardo l’evoluzione della software house nel corso dello scorso anno. Tale intervista, tenutasi in occasione della GDC lo scorso mese ma ancora molto rilevante, ha permesso ai follower di Daybreak di scoprire qualcosa di più in merito ai suoi MMORPG. Parlando in linea generale, Sturr ha esordito spiegando che la società è riuscita a incrementare del 30% i suoi ricavi, questo grazie anche all’ottimo andamento del gioco H1Z1, classificatosi tra i cinque videogame più scaricati da Steam lo scorso anno. L’intervistata ha anche speso alcune parole per quanto riguarda l’importanza degli Early Access, da molti visti come “alpha a pagamento”. Secondo Sturr, l’importanza dell’Accesso Anticipato è fondamentale poiché per sviluppare un grande gioco è necessario avere il supporto della community ed è proprio questo…

LANDMARK: MODALITÀ STORYTELLING IN ARRIVO

LANDMARK: MODALITÀ STORYTELLING IN ARRIVO

A dispetto delle brutte notizie riguardanti la cancellazione di EverQuest Next, buone nuove arrivano per risollevarci il morale per quanto riguarda Landmark. Daybreak ha infatti annunciato l’arrivo, ormai imminente, della modalità Storytelling: un nuovo sistema grazie al quale potremo cominciare a creare e vivere le nostre personalissime avventure nel mondo di Landmark già dal prossimo beta update. Volendo essere più chiari, questa nuova modalità ci permetterà di creare e posizionare personaggi (compresi i mostri) nel nostro territorio, decidere se saranno amici o nemici e determinare quali saranno le loro condizioni di attivazione. Per l’occasione, la software house ha divulgato due nuovi video dimostrativi che potete trovare in calce all’articolo.     Fonte: MMORPG.com

NOLVA VS WORLD – C’ERA… UNA VOLTA

NOLVA VS WORLD – C’ERA… UNA VOLTA

Daybreak Games ha almeno centrato un obiettivo. Quello di avere un nome appropriato alla fine di un’era. Prendendo alla lettera “daybreak”, ovvero rompere il giorno, quello della speranza in un ritorno dei bei tempi andati. Una volta urlavamo di tutto contro Sony Online Entertainment: di casini, nella sua vita, lo studio ne aveva di certo combinati tanti, ma alla fine della fiera (e non dell’Era) il buon Smedley di cose belle ne aveva fatte. In fin dei conti ci ha regalato signori giochi come EverQuest, a cui dobbiamo quasi tutto, ed anche meno “signori”, come Matrix Online, che ricordo comunque con nostalgia per quella “voglia di evento” che insieme a Warner aveva dato il via a (questa volta sì) un’era di eventi in-game, che ancora oggi spopolano dal free to play cinese fino al tripla A occidentale. Ebbene, la casa che bene o male ci ha…

EVERQUEST NEXT: DAYBREAK GAMES CANCELLA IL PROGETTO

EVERQUEST NEXT: DAYBREAK GAMES CANCELLA IL PROGETTO

Per EverQuest Next i giochi finiscono qui. Daybreak Games (prima Sony Online Entertainment) ha infatti da poco deciso di abbandonare definitivamente il progetto dopo quasi tre anni dal suo iniziale annuncio, interrompendo così i sogni di tutti i fan che da tempo attendevano questo MMORPG sandbox. L’annuncio è arrivato attraverso un comunicato ufficiale pubblicato sul sito di Daybreak dal presidente della software house, Russ Shanks, il quale afferma che, nonostante gli sforzi e la volontà di realizzare un gioco rivoluzionario, il titolo non rispettava gli alti standard qualitativi che un gioco del franchise di EverQuest meriterebbe e che, semplicemente, non era divertente. Il futuro di EverQuest sembra però restare molto a cuore a Shanks. Tutto il team continuerà infatti a supportare EverQuest I e II e magari, un giorno, un nuovo progetto potrebbe tornare a dare speranza a tutti gli amanti della serie. Procede invece lo sviluppo del…

This site uses XenWord.