ASTA

GLI MMO CHE ABBIAMO PERSO NEL 2016 – SPECIALE

GLI MMO CHE ABBIAMO PERSO NEL 2016 – SPECIALE

Così come il 2016 è stato un anno nero per la musica, con la morte di David Bowie, Prince e George Michael, l’anno appena trascorso ha anche visto la chiusura di diversi esponenti del nostro genere preferito. Già nel 2015 avevamo visto la chiusura di vari MMO, tra cui Dragon’s Prophet, Infinite Crisis, Hellgate, Need for Speed World, Face of Mankind e ArchLord 2, ma il 2016 è stato decisamente più “luttuoso”. Ecco i titoli MMO e multiplayer che hanno chiuso o sono stati cancellati nel corso del 2016, con riferimento alla notizia se ne abbiamo parlato: EverQuest Next: a marzo il titolo è stato cancellato da Daybreak Games Greed Monger: a marzo lo sviluppo è stato sospeso da James Proctor Revival: a marzo lo sviluppo è stato interrotto da Illfonic, ma a ottobre la licenza è stata ripresa in mano dagli Skyward* Corp, attuali proprietari…

ASTA: APRE L’OPEN BETA

ASTA: APRE L’OPEN BETA

ASTA: The War of Tears and Winds ha aperto il 2 marzo 2016 i propri server occidentali per il periodo di Open Beta. Nonostante i server sud coreani del gioco abbiano ormai chiuso i battenti il MMORPG basato sul CryEngine, sviluppato da Polygon Games e pubblicato da Webzen, tenta di entrare nel mercato occidentale sfruttando il successo che il genere fantasy asiatico riscuote da sempre tra il pubblico Europeo e Nord Americano.Il lore di ASTA prende molta ispirazione dalla mitologia buddista. I giocatori potranno scegliere tra 2 fazioni, 6 razze giocabili (3 per fazione) ed un totale di 5 classi (guerriero, guaritore, archer, rogue e mago) race-locked. ASTA offrirà numerose attrazioni sia per il giocatore singolo sia per chi ama il gioco in party. Gli appassionati di PvE potranno divertirsi a lungo scoprendo i vari dungeon di ASTA, i raid da affrontare in gruppo, le missioni…

This site uses XenWord.