EVE ONLINE: ROLLBACK E RITARDO DELL’ULTIMA PATCH

EVE ONLINE: ROLLBACK E RITARDO DELL’ULTIMA PATCH

Per il 10 gennaio 2017 era prevista una patch minore (la 119.1) del MMORPG spaziale EVE Online, che sarebbe dovuta uscire ieri, senza troppa pubblicità. Le aggiunte e modifiche previste erano per lo più estetiche e di rifinitura: principalmente nuove skin per le navi, una nuova colonna sonora e alcuni aggiustamenti al simulatore di fit. Per i curiosi, ecco le patch notes.

Ma non tutto è andato secondo i piani di CCP Games, e il deploy ha causato un lungo, inatteso downtime, a valle del quale è stato addirittura deciso di annullare il rilascio e ritornare alla precedente versione dell’universo di gioco, la 118.10. Era da lungo tempo che i rilasci di nuove versioni di EVE Online non avevano causato problemi così estesi.

Pur nella tempestiva notizia data da Paul CCP Falcon Elsy, Community Manager di EVE Online, scarseggiano i dettagli del perché sia stata presa questa decisione, a parte generiche ragioni di stabilità e lag. La speculazione si è subito concentrata, però, sul recentissimo bug evidenziato dallo stesso CCP Falcon in un precedente post, relativo alla creazione illegittima delle rarissime (e costosissime) “ricette” T2 in casi particolari di distruzione delle nuove cittadelle industriali, i cosiddetti Engineering Complex. Infatti, durante una recente campagna di Pandemic Horde (gigantesca alleanza che accoglie a braccia aperte anche newbie di primissimo pelo, e accetta giocatori F2P dotati dei limitatissimi cloni alpha), dalla distruzione di una di queste cittadelle, invece di venir droppate le normali BPC (copie), sono state droppate un egual numero di BPO (originali), per lo stupore di tutti i partecipanti: le blueprint originali non vengono più introdotte nel gioco da almeno un decennio e quelle superstiti sono delle autentiche stamperie di denaro.

Al momento non è stato reso noto quando si procederà a un nuovo rilascio di questa versione di EVE Online. Difficilmente sarà prima che venga corretto il grave bug delle BPO T2, rimosse quelle create illegittimamente ed eventualmente punito chi abbia voluto sfruttare questo clamoroso errore di programmazione. A parte questo dettaglio, è stato garantito che nessun giocatore perderà nulla dei propri asset con il rollback.

Come comunicato dall’account EVE Status su Twitter, il server è ora nuovamente online.

UPDATE: il rilascio è stato riprogrammato per il 12 gennaio p.v., come da notizia pubblicata sul sito ufficiale.

 

EVE Online Fitting Simulator

Fonte: Massively OP

 

 


Commenta nel Forum

Placeholder for advertising

0 pensieri su “EVE ONLINE: ROLLBACK E RITARDO DELL’ULTIMA PATCH

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses XenWord.