lo steam controller

Discussione in 'Software & hardware' iniziata da danielhoglan, 2 Giugno 2016.

  1. danielhoglan

    danielhoglan Member

    Messaggi:
    38
    Mi Piace Ricevuti:
    11
    Punteggio:
    8
    era da tempo che volevo aprire un topic su questo oggetto peculiare. ne approfitto ora visto che gamestop lo sta scontando per parlarvene un pò.

    il progetto di valve di portare il pc nel salotto non ha riscosso il successo sperato per diverse ragioni, una su tutte un sistema operativo un pò lacunoso che non offre la piena compatibilità con tutti i titoli della libreria di steam. ma parte di questa rivoluzione è anche affidata allo steam controller, periferica innovativa molto sottovalutata, poco sponsorizzata e sicuramente poco apprezzata dalla stampa che vuole sostituire mouse e tastiera garantendo la comodità del controller. io, spinto dalla curiosità, ho deciso di provare con mano lo SC perchè vengo dal mondo console e ho sempre preferito il pad a mouse e tastiera.

    spesso nelle recensioni non si ha il tempo necessario per prendere familiarità con un prodotto, e lo SC, vittima di questa cosa, è stato bocciato proprio in virtù di questo motivo imho. gestire una nuova periferica, apprendere nuovi gesti, prendere dimestichezza e soprattutto dover configurare un controller pieno di funzioni come lo SC è una cosa che ha bisogno di tempo. la curva di apprendimento è davvero ampia. ci si ritrova innanzitutto a dover assimilare un layout diverso dai soliti controller, i 4 tasti X/Y/A/B sono posizionati dove i controller più comuni hanno le leve analogiche, al posto dell'analogico destro e del d-pad si hanno due trackpad che inizialmente destabilizzano. non scherzo quando dico che specie il primo giorno ho sofferto di nausea provando lo SC e ho dovuto smettere di usarlo, immaginate di dover usare un mouse col piede... ma sono passati 2 mesi da allora e sforzandomi un pò e superati gli ostacoli iniziali ho preso sempre più confidenza iniziando ad apprezzarlo per le sue caratteristiche.

    come detto una delle caratteristiche principali sono i due trackpad, simili ai puntatori dei portatili, oltre a questi e ai classici tasti dei controller abbiamo 2 tasti nelle impugnature, 2 tasti a fine corsa nei grilletti e un giroscopio che ci viene in aiuto quando è richiesta una precisione migliore che i touchpad da soli non riescono a offrire. il giroscopio per chi se lo chiedesse è un sensore che tiene traccia dei nostri movimenti un pò come accade con gli smartphone quando li ruotiamo, specie nei giochini di guida. ha 3 assi e naturalmente è possibile disabilitarlo, impostare le nostre preferenze di rotazione e far sì che agisca solo alla pressione di un determinato tasto.
    le mie impressioni iniziali sono state quelle che trovate nelle innumerevoli recensioni, tasti "strani" e duri, layout invertito, trackpad poco efficiente e software criptico e di difficile utilizzo. tutt'oggi non ho sperimentato neanche tutte le funzioni, alcune sono tradotte pure male ma vabbè... però il supporto è costante e aggiungono sempre più feature, la community segnala quelli che sono i problemi più grandi e le mancanze che dovrebbero implementare, ed il riscontro c'è.

    non biasimo chi dopo averlo comprato lo rivende, e sono tanti gli annunci di persone che lo hanno provato e cestinato, ma se come me amate il confort del controller e volete sperimentare nuove tecnologie lanciatevi e non ve ne pentirete. più passa il tempo e più sono felice di averlo acquistato
     
  2. Black Shark

    Black Shark Member

    Messaggi:
    97
    Mi Piace Ricevuti:
    44
    Punteggio:
    18
    Questo passaggio mi ha fatto ricordare i tempi andati, quando era uscito il Microsoft Sidewinder Freestyle, che aveva come particolarità proprio la presenza di un giroscopio interno, permettendo così di giocare muovendo fisicamente il controller invece di usare il d-pad. Roba da fantascienza all'epoca :D (1998 se non erro).

    Comunque grazie per il post su questo controller, di cui effettivamente si parla poco in giro, a meno che non si vada volutamente a cercare info, ma vedo che generalmente quando si parla di pc e gamepad nel 90% dei casi si legge solo "controller xbox".
    I motivi sono chiari.. tanti giochi sono già provvisti di mappature, chi ha la console non fa altro che collegare il pad al pc.. e ovviamente dato che la tendenza è quella, tutti si aggregano, tant'è che da quando c'è questa "usanza" è diventato anche più difficile vedere gente che usa i vari pad di marchi come Logitech, Thrustmaster ecc.

    Mi ritengo abbastanza allergico ai joypad (dove si deve guidare uso volante e pedaliera, dove si deve volare uso un joystick, per tutto il resto mouse + tastiera) ma ho comunque letto con interesse il post ;)
     
  3. danielhoglan

    danielhoglan Member

    Messaggi:
    38
    Mi Piace Ricevuti:
    11
    Punteggio:
    8
    guarda io ho ancora il controller col cavo della 360 per dire. è affidabile, semplice e soprattutto dura una vita, però appunto mi ero incuriosito su questo controller perchè volevo quel qualcosa in più che si ha con mouse e tastiera, gli analogici nn permettono di essere sempre precisi. nn dico che siamo a quei livelli però è davvero un compromesso molto valido. inoltre la cosa buona è che se un gioco è configurato per controller lo puoi usare, se un gioco non è configurato lo puoi usare comunque come se fosse mouse e tastiera configurando qualcosina. lo consiglio a quelli che vogliono comprarsi un controller perchè per la mia esperienza è davvero il compromesso perfetto per i pcisti
     
  4. Black Shark

    Black Shark Member

    Messaggi:
    97
    Mi Piace Ricevuti:
    44
    Punteggio:
    18
    poi anche se vado un po' ot (come spesso mi capita :D ) devo aggiungere che io sì sono allegico ai gamepad, ma per fortuna generalmente i giochi che seguo o sono nati per il classico mouse+tastiera o comunque riesco a giocarli bene anche così (escludendo quelli in cui uso altri controller come detto prima) però ad esempio quando qualche tempo fa ho provato Rocket League, un po' ho sofferto il giocare senza gamepad. Il Motivo è che si gioca anche con tastiera e mouse, ma non è segreto che sia un titolo nato per i pad e alcune delle funzionalità (principalmente salti e loro direzionamento) richiedono un input analogico per la necessità di calibrare movimenti e spostamenti in aria, mentre quando queste funzioni sono assegnate alla tastiera, ovviamente il risultato è ben diverso e quindi finchè si gioca a bassi livelli bene o male con un po' di astuzia si riesce a competere, ma poi appena si va più sul serio diventa evidente il divario che si ha nel fare manovre "avanzate" a mezz'aria.
     

Condividi questa Pagina