BLACK DESERT ONLINE - RECENSIONE

Discussione in 'Articoli dall'Homepage' iniziata da embereye, 7 Aprile 2016.

  1. EmberEye

    EmberEye New Member Membro dello Staff

    Messaggi:
    28
    Mi Piace Ricevuti:
    4
    Punteggio:
    3
  2. Plinious

    Plinious Administrator Membro dello Staff

    Messaggi:
    1.324
    Mi Piace Ricevuti:
    221
    Punteggio:
    63
    Let the shitstorm begin :D
     
  3. Asczor

    Asczor Administrator Membro dello Staff

    Messaggi:
    138
    Mi Piace Ricevuti:
    52
    Punteggio:
    28
    peccato la coreanità del tutto
     
  4. Shivak

    Shivak New Member

    Messaggi:
    9
    Mi Piace Ricevuti:
    5
    Punteggio:
    3
    Condivino in pieno:( Speriamo che in futuro ci siano i Dungeon.... cosi come dicono!!
     
    A Plinious piace questo elemento.
  5. Th3][R3d

    Th3][R3d New Member

    Messaggi:
    14
    Mi Piace Ricevuti:
    4
    Punteggio:
    3
    ...mhà oddio, non fosse per il grind, BDO lato prossemica è quello che mi sembra meno coreano tra tutte le coreanate propinateci nel tempo qui in occidente. Detesto l'orientalità dei contesti, ambientazioni e concepts art, maggiormente nell'ambiente videoludico ma BDO mi ha sorpreso.

    C'è chi, su altre "locations" spara palate di cacca per presa di posizione, ostentando soprattutto una competenza (discutibilissima e dubbia) che rasenta il limite dell'universo fisico conosciuto.
    Qui siete stati molto obiettivi.
    Del resto come già detto, BDO o si ama o si odia.
     
  6. Asczor

    Asczor Administrator Membro dello Staff

    Messaggi:
    138
    Mi Piace Ricevuti:
    52
    Punteggio:
    28


    è un vero peccato che quello che dici sia giusto e ti dirò perchè: bdo fa le cose a metà per ciò che riguarda lo stile così come gw2 fa le cose a metà per quanto riguarda il gameplay. BDO ha una bellissima grafica, belle ambientazioni più viranti sull'europeo che sull'asiatico, begli effetti, belle meccaniche di tempo, metereologico e non, eppure in moltissime occasioni fa uscire questa sua spudorata origine orientale, come se gli sviluppatori con gli occhi a mandorla non ce la facessero proprio a non ficcare qualcosa di disgustosamente stereotipato in nome probabilmente di una tradizione di stile che piace al pubblico dell'estremo oriente.
    Lo shop è una vergogna, tutto compreso, e mi si dirà: è opzionale. E ok. I combattimenti sono fuori di testa, e anche lì uno può dire che sono dinamici e vivi, ma a me paiono solo profondamente "coreani". Il gender/class lock, porcata senza senso. Numerosi vestiti e orpelli rasentano un kitch che sembra che in oriente pensino che la media del gusto in occidente sia quella di kim kardashian. Vogliamo poi parlare delle micro-persone o degli uomini_cervo e altre sfacciataggini del genere?

    Sono difetti pesanti, e sono giusto i primi che mi vengono in mente. A me dispiace perchè è davvero un'occasione sprecata: io ci giocherei a un gioco come BDO, e apprezzo tantissimo la sua volontà di innovare e la sua complessità, ma la sua coreanità percepita che esce a tratti, ma quando esce è davvero pesante, mi fa desistere. Poi io sono uno difficile e con l'orientalità ho dei problemi quindi vabbè. In ogni caso condivido il parere sulla recensione, Tomass ha fatto un ottimo lavoro.
     
    A Plinious piace questo elemento.

Condividi questa Pagina